Posts Taggati ‘roma’

il blog di eleonora marsella,roma,spettacolo teatrale,teatro trastevere

Tensione Superificiale

L’Associazione Culturale Teatro Trastevere

presenta

“Tensione Superficiale”

dal 5 all’8 gennaio 2017

Testo e Regia:

Jean Paul Sneider

 

Cast :
Pinco: Lorenzo Garufo
Direttrice: Giulia Pera

Dottoressa: Eleonora Mancini
Panco: Guglielmo Lello
Ligio: Jacopo Cinque
Folgorato: Jean Paul Sneider

“Dobbiamo sognare un mondo dove l’insulto

è ormai un intercalare”

Il Teatro Trastevere ha il piacere di ospitare lo Spettacolo Evento “Tensione Superficiale” di Jean Paul Sneider, autore eclettico ed originale che ne ha curato anche la regia.

 

“La messa in scena di questo spettacolo nasce dalla necessità di una catarsi rispetto al sentirsi fuori luogo in un mondo che sembra correre alla cieca verso l’autodistruzione.
La realizzazione dello spettacolo è collegata ad una doppia direzione del testo: man mano che gli attori hanno fatto proprie le tensioni interne e le dinamiche dei rapporti, il testo stesso è cresciuto con loro, affinchè potessero esprimersi e rimanere coerenti nella lucida follia che li contraddistingue.
Il documentario “Titicut Follies” di Wiseman è stato fonte di ispirazione: basta un piccolo passo verso la follia per trasformare un rapporto o una conversazione in un vero nonsense, pur mantenendo una ferrea coerenza interna al discorso.

La Trama è semplice ed intrigante:

Leggi Tutto Nessun Commento

io,roma,spettacoli,tango,teatro trastevere

‘Io, Tango’ a Teatro Trastevere

L’Associazione Culturale Teatro Trastevere ha il piacere di presentare il nuovo romanzo teatrale di Salvo Miraglia: “Io, Tango” dal 15 al 20 novembre.

“Io, Tango”, ovvero ciò che fa odore intenso di passione, d’amore, e tradimento: un ballo, una musica, un linguaggio.

 

“Questa è la storia romanzata di due tangueros, ma può essere e forse è la storia di altri due o due milioni di uomini e donne. La relazione d’amore diventa il pretesto lampante per tentare di decantare quel liquido invasivo che penetra da quell’abbraccio sino alle vene e che hanno chiamato, non si sa chi e quando: Tango. La storia, la nostra, inizia con Miguel che accenna qualche passo e subito dopo viene cacciato dal Salòn del Club Argentina, perché adesso il proprietario vuole la novità e ha saputo che molti locali in altri barrios di Buenos Aires hanno chiuso; sono arrivati il rock, la Rumba e altri balli.”

 

Il suo sogno è vivo e vuole farne uno spettacolo grandioso. I personaggi sono sospinti dalla locandina-io-tangomusica e poi avvolti dal fumo e dal buio; intrisi di sentimento. Quando tutto sembrerà perso, misteriosamente, accadrà qualcosa di meraviglioso.

 

“Io, Tango” all’inizio sembrerà la coniugazione della prima persona del verbo Toccare: in effetti così è, ma c’è e ci deve essere molto di più, perché siamo in Teatro e perché mi sono preso la briga di raccontare il Tango: ovvero ciò che fa odore intenso di passione, d’amore e tradimento e puzza di bordelli e attaccabrighe (per dirla alla Borges) e molto altro.

 

Io, Tango

15-20 novembre

Teatro Trastevere h 21.00, domenica h 17:30

contatti:

tel: 06.5814004

via Jacopa de Settesoli 3, 00153 Roma

 

Ufficio Stampa

Vania Lai

prom.trastevere@gmail.com

Leggi Tutto Nessun Commento

archeologia,associazione arcadia,bambini,cultura,Curiosita,eventi,roma,storia

Associazione Arcadia- Le radici sono il nostro futuro

Prendete la storia, unitela a fresche idee giovanili, aggiungete come sfondo la città eterna e ….. Associazione Arcadia- Le radici sono il nostro futuro fu!

 

Di cosa o di chi sto parlando?

Scopritelo attraverso le parole di chi, questo progetto, l’ha creato!

 

COME NASCE LA VOSTRA ASSOCIAZIONE?

La prima volta che abbiamo parlato di una nostra associazione culturale eravamo tre studentesse di archeologia, alle prese con esami, laboratori e tesi. Motivate dalla passione, dall’amore per la logo_arcadiastoria e per l’arte abbiamo deciso di impegnarci in un nuovo progetto, che coinvolgesse tutti, dai più piccoli ai più grandi, portandoli alla scoperta dei tesori nascosti che spesso, presi da mille impegni e da ritmi frenetici, restano indifferenti ai nostri occhi. È nata così Arcadia!

 

DI COSA VI OCCUPATE?

87Quelle che proponiamo non sono delle semplici visite guidate, sono momenti di divertimento in famiglia! In luoghi di eccezionale bellezza, come il Parco dell’Appia Antica, il Palatino e il Foro Romano e l’Aventino, Villa Adriana a Tivoli, organizziamo delle passeggiate in cui, sotto forma di gioco, raccontiamo la storia e le curiosità del posto in cui ci troviamo. Sono visite guidate interattive, in cui i partecipanti sono coinvolti in giochi pensati sia per i più piccoli sia per i più grandi! E allora eccoci tutti damine e cavalieri medievali alla conquista di Excalibur nel Giardino degli Aranci!

 

A CHI VI RIVOLGETE?

associazione arcadiaCi rivolgiamo ai più piccoli e alle loro famiglie. Il rapporto umano e l’interrelazione sono importantissimi e creare un gioco di squadra aiuta i bambini a crescere mentre si divertono. Allo stesso tempo anche i genitori passano del tempo in spensieratezza cimentandosi in rebus e cruciverba. Desideriamo che il tempo passato con Arcadia sia tempo di qualità per grandi e piccini!

 

QUALI SONO I PROGETTI FUTURI?

Da domenica 2 ottobre prendono avvio tutti i nostri prossimi appuntamenti. Quest’anno ci sono tre fili conduttori a guidarci. Il primo si chiama “Archeogiochiamo al Museo”: un divertente viaggio nel tempo che inizia nella Preistoria e finisce con l’Arte 14409457_10210051778152207_4275959338648992407_oContemporanea. I musei diventano gli scenari in cui si svolgono avventurose scoperte e in cui si svelano tante curiosità! Gli appuntamenti previsti sono: domenica 2 ottobre, alle ore 10.00, al Museo etnografico e Preistorico L. Pigorini e domenica 6 novembre al Museo Etrusco di Villa Giulia. Il secondo filo conduttore si chiama “La Ballata dei quattro elementi”: sparsi per Roma ci sono piccoli indizi nascosti che riguardano il fuoco, l’aria, l’acqua e la terra. Diventando esploratori, andremo alla scoperta di questi importanti particolari. Il primo appuntamento è sabato pomeriggio, 22 ottobre, alle Catacombe di Sant’Agnese. Il terzo filo conduttore si chiama “Il medioevo nascosto”. Il primo appuntamento dedicato al Medioevo a Roma si è svolto sull’Aventino, adesso ci spostiamo sul Celio. Le luminose tessere del mosaico absidale di San Clemente e le meravigliose pitture dei SS. Quattro Coronati, sono solo alcuni tra i segreti che sveleremo domenica 20 novembre. Di volta in volta, inoltre aggiorneremo il calendario con tutti gli eventi.

 

DOVE VI POSSONO TROVARE?

Arcadia ha un suo sito internet: http://associazioneculturalearcadia.com/ Siamo, inoltre presenti con canali social su FB: associazione culturale arcadia: le radici sono il nostro futuro; su Twitter: Arcadia_radici; su Instagram: Arcadiassociazioneculturale e su Youtube: Arcadia ass. culturale.

 

Storia, Creatività, Gioventù, Famiglia e….. curiosità!

 

Leggi Tutto Nessun Commento

blog,eleonora marsella,RADIO GODOT,rassegna settembrina,roma

Felicemente ospite a Radio Godot – ROMA

Cari amici,

continua la promozione della Rassegna settembrina degli autori e artisti emergenti

e proprio ieri sono stata ospitata nella rubrica di Massimiliano Bianconcini a Roma, si è parlato della Rassegna, dell’editoria d’oggi, di cucina e di iniziative culturali  (basta cliccare per ascoltarla dal minuto 11) e la meravigliosa e bravissima Federica Girardi ci ha deliziato con i suoi scatti:

Grazie a Radio Godot, Massimiliano e Federica per la bella esperienza.

Pagina Fotografa: https://www.facebook.com/FedericaGirardiPhoto/?fref=ts

Pagina rubrica radiofonica di Massimiliano B. https://www.facebook.com/djmaxbianco/?fref=ts

Leggi Tutto Nessun Commento

arte,autori emergenti,il blog di eleonora marsella,la rassegna settembrina,maria rosaria tedesco,roma

L’Arte di.. Maria Rosaria Tedesco

 

L’arte non riproduce ciò che è visibile, ma rende visibile ciò che non sempre lo è.

(Paul Klee)

 

Per la categoria ‘Artisti’ vi presento Maria Rosaria Tedesco, giovanissima artista che sarà ospitata a Roma dal 23 al 25 Settembre a Largo Ravizza per esporre le sue incantevoli opere al pubblico romano.

 

 

Chi sei?

Maria Rosaria TedescoSalve sono Tedesco Maria Rosaria, nata il 23 dicembre del ‘90, giorno in cui ha inizio il mio viaggio surreale di vita , proveniente dal caloroso sud Italia, Basilicata e migrata a Firenze nel cuore dell’arte dove tutt’ora vivo .

Disegnatrice per dono sono un amante e appassionata d’arte , mi divido tra pittura figurativa e pittura indelebile, la nobile arte del tatuaggio.

 

Qual è la tua arte?

Come tecniche pittoriche prediligo acrilico ed acquerello , grazie alla loro forza e 12027595_1680357222208529_758374781825586249_ndelicatezza allo stesso tempo mi è possibile scorrere sulla tela come le emozioni scorrono nelle vene , macchie intense come quelle che allo stesso tempo imprimo nella pelle con il tatuaggio.

 

Quale messaggio vuoi inviare al pubblico?

Il mio messaggio sono le parole non dette , l’incontro tra la persona e la sua 13892261_1802623433315240_6325726330628483670_nverità , celata e custodita, il raggiungimento figurativo dell’anima , la vera anima di ognuno.

Tutto ciò grazie alla fonte d’ispirazione per me più alta , il sentimento , a questo proposito vorrei citare una frase di Marc Chagall “Se creo qualcosa usando il cuore , molto facilmente funzionerà, se invece uso la testa sarà molto difficile”.

 

Progetti futuri?

Continuare nel mio percorso artistico con pitture ed esposizioni e riuscire ad aprire un mio studio personale per la creazione e compimento di tatuaggi.

 

Pagina facebook dell’artista Maria Rosaria: https://www.facebook.com/Merys-art-1457059927871594/

 

Maria Rosaria Tedesco sarà presente a Roma nei prossimi giorni, ecco l’evento da seguire: https://www.facebook.com/events/1082736025143564/

 

Leggi Tutto Nessun Commento

claudio alciator,il blog di eleonora marsella,poesie,rassegna settembrina,recensioni,roma

Condannato a pensare! di Claudio Zwyxo Alciator

Claudio Zwyxo Alciator, classe 1969, già noto nell’ambito editoriale pubblica una raccolta poetica dal titolo ‘Condannato a pensare!’ edito da Albatros.

Poesie, pensieri, riflessioni dalle tematiche forti, da emozioni calde e ipersensibili, sì, perché è così che potremmo definire l’autore stesso.

claudio-alciatorIl poeta Alciator che, presenterà il suo libro il 23 Settembre a Roma in zona Monteverde, è affetto da diversi anni da una forma depressiva che accompagna le sue giornate perciò trova nelle poesie un valido strumento di sfogo, una valvola d’apertura verso il mondo che lo caratterizza e lo rende unico.

Poesie come filastrocche, poesie d’amore, filosofiche, impressioniste e figurative: questo e tanto altro ancora attraverso parole e sentimenti di una penna in via di sviluppo.

Ancor più buffo pensare che Claudio Alciator è a tutti gli effetti un matematico ma trova… sollievo nelle parole 🙂

 

Intervistato per l’occasione, ecco cosa racconta:

 

Come nasce Condannato a pensare! ?

Condannato a pensare è l’ultima mia silloge (la dodicesima) in ordine di tempo ed è la prosecuzione ideale dei miei precedenti lavori.

 

Cos’ha la poesia di diverso rispetto gli altri generi?

La poesia è molto più breve (pochi versi al posto di decine e decine di pagine) rispetto alla prosa ma, in proporzione, il contenuto di ogni singolo verso è molto più profondo e “denso” di una riga di prosa. La poesia inoltre va meditata; è quasi scontato per una poesia la rilettura del testo.

 

Quale messaggio vuoi inviare?

Il mio è un grido di allarme verso la nostra attuale società, devastata dall’egoismo e dall’individualismo. Un male dei tempi moderni è la difficoltà a incontrarsi, amarsi, avere rapporti umani veri e sinceri.

 

Il tuo libro in poche righe..

Uno sguardo “altro” al mondo, alla società; ma anche un modo diverso, direi più “snello” di poetare.

 

Progetti futuri?

Un mio desiderio è la creazione di un “the Best of” tra tutte le poesie finora composte, che possa puntare, perché no, a vincere un concorso poetico. Per quanto riguarda la mia nuova produzione, avrei intenzione di completare una silloge in cui mixare contenuti scientifico-matematici con la poesia.

 

 

Claudio Zwyxo Alciator, prezzo di copertina cartaceo 9,90 euro al seguente link: http://www.demeacultura.com/

 

Evento facebook della presentazione: https://www.facebook.com/events/1082736025143564/

 

Leggi Tutto Nessun Commento

Il Blog di Eleonora Marsella – © 2020 – P.I. 04939570752