Warning: session_start(): open(/tmp/sess_fe344810f7bdebe72f4ecf41615bdd27, O_RDWR) failed: Disk quota exceeded (122) in /home/customer/www/ilblogdieleonoramarsella.it/public_html/wp-content/themes/yoo_sun_wp/warp/systems/wordpress/src/Warp/Wordpress/Helper/SystemHelper.php on line 521

Warning: session_start(): Failed to read session data: files (path: /tmp) in /home/customer/www/ilblogdieleonoramarsella.it/public_html/wp-content/themes/yoo_sun_wp/warp/systems/wordpress/src/Warp/Wordpress/Helper/SystemHelper.php on line 521
otranto Archivi - Pagina 2 di 4 - Il Blog di Eleonora Marsella

Posts Taggati ‘otranto’

castello aragonese,cultura,eventi,marginalismo,mostra,otranto

Prima mostra del MARGINALISMO nel SALENTO

Dopo la piccola appendice espositiva del 2014 all’interno della biennale di Martano Syncronicart-2, domenica 18 ottobre 2015, alle ore 18.00, nella splendida cornice del Castello Aragonese di Otranto, si svolgerà il vernissage della prima mostra del Marginalismo, movimento pittorico fondato nel Salento e basato sul pensiero artistico-letterario di Lorenzo Polimeno. 

Lorenzo Polimeno, Landscape, 2014, Tecnica mista su faesite, 77,5x87,5

Lorenzo Polimeno, Landscape, 2014, Tecnica mista su faesite, 77,5×87,5

Il movimento è sostenuto teoricamente dai critici e curatori della rassegna Carmelo Cipriani e Raffaele Gemma, firmatari in Palazzo Baldi a Galatina del Manifesto del Marginalismo, assieme allo stesso Polimeno e alle artiste Maria Luce Musca e Annalisa Fulvi.

 

 

 

 

 

Il movimento promuove l’immagine di un mondo policentrico, composto da centri paritetici e non subordinati, in cui è riconosciuto il ruolo delle periferie nella determinazione di linee di ricerca originali e autonome.

I tre artisti firmatari si muovono all’interno del Movimento mantenendo ognuno la propria individualità, configurando il marginalismo in termini non solo geografici ma anche iconici, collocandosi sul crinale tra figurazione e astrazione.

Annalisa-Fulvi-Geometrie-rurali-1-2015.-Acrilico-su-tela-60x80

Annalisa-Fulvi-Geometrie-rurali-1-2015.-Acrilico-su-tela-60×80

 

 

Maria Luce Musca, Rosso, 2011. Acrilici su tela

Maria Luce Musca, Rosso, 2011. Acrilici su tela

 

La mostra, visibile fino al 31 ottobre, si avvale del patrocinio e del sostegno della

Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo e del patrocinio del Comune di Otranto e della Provincia di Lecce.

 

Al momento inaugurale, domenica 18 ottobre alle ore 18.00, interverranno, in presenza degli artisti coinvolti, il Sindaco di Otranto Luciano Cariddi, l’Assessore alla Cultura Lavinia Puzzovio, i curatori della mostra Carmelo Cipriani e Raffaele Gemma.

Al termine l’esposizione sarà ospitata in altre sedi istituzionali nel Salento ed in tutta la regione.

Accompagnerà la rassegna un libro sul movimento del Marginalismo, edito da Edizioni Esperidi, contenente gli scritti teorici e le opere degli artisti.

 

Vernissage: domenica 18 ottobre 2015 alle ore 18.00

Permanenza: fino al 31 ottobre 2015

Orari di apertura: tutti i giorni ore 10.00-13.00   15.00-19.00

Catalogo/Libro: volume edito da Edizioni Esperidi con foto a colori delle opere e testi di Carmelo Cipriani, Raffaele Gemma, Lorenzo Polimeno

Ingresso: per l’entrata al castello e la visita di tutte le mostre ospitate è previsto dal Comune il pagamento di un ticket d’ingresso (per info www.comune.otranto.le.it – Ufficio informazione e accoglienza turistica (Tel. 0836 801436)

 

Leggi Tutto Nessun Commento

cariddi sindaco,lecce,otranto,porto turistico,salento

Al via il progetto del nuovo porto turistico di Otranto

Finalmente arriva dopo un lungo periodo durato circa 8 anni la parola fine all’iter autorizzativo del progetto del nuovo porto turistico di Otranto.

Con la Conferenza di servizi riunitasi ieri nel Castello Aragonese della Città si è dato il via libera all’accordo di programma che verrà sottoscritto ora dal Presidente della Regione Michele Emiliano e dal Sindaco Luciano Cariddi.

Da quel momento potranno materialmente iniziare i lavori per la realizzazione di una infrastruttura fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale che ha dovuto combattere contro non pochi ostacoli durante tutti questi anni, e dalla comunità che attende tale progetto da diversi decenni.
Numerosi gli enti invitati a partecipare alla conferenza di oggi: il Comune di Otranto, i rappresentanti dei vari settori della Regione Puglia, l’Agenzia delle Dogane, l’Agenzia del Demanio, la Capitaneria di Porto di Gallipoli, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Otranto, la Marina Militare, il Provveditorato interregionale per la Puglia e la Basilicata Ufficio per le opere marittime di Bari, il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’Autorità di Bacino della Puglia, l’ASL Lecce, la Provincia di Lecce, la Edison s.p.a., la Terna-Rete Elettrica Nazionale e la Società Condotte d’Acqua s.p.a. otranto

Esprime piena soddisfazione il Sindaco Cariddi che ha creduto sin dall’inizio in questa che possiamo definire una vera impresa per le vicende che hanno caratterizzato la relativa procedura amministrativa, sino ad essere costretti a chiamare in causa il Consiglio dei Ministri per dirimere la contrapposizione sempre dimostrata dagli ambienti del Ministero dei Beni Culturali.

”Un’opera che giunge a realizzazione a distanza di troppi anni da quando è stata proposta dalla società che dovrà realizzarla, in un contesto socio-economico rivoluzionato dalla crisi internazionale e dalle politiche, a mio avviso, sbagliate adottate dai governi che si sono succeduti nel settore della nautica da diporto e che hanno decimato la presenza di imbarcazioni nei porti turistici italiani”.

“Da quest’anno però si è vista rivitalizzarsi la domanda di posti barca ed anche qui da noi si riscontra un rinnovato interesse da parte di diportisti e operatori del settore che fa ben sperare su una sua ripresa economica”, prosegue il primo cittadino. “Ciò è importante per il nostro territorio dal momento che anche la nostra posizione geografica ci avvantaggia rispetto ad altri e dovrebbe tale infrastruttura, una volta a regime, poter garantire occupazione a diverse decine di lavoratori tra assunzioni dirette e quelle dell’indotto”. otranto

 

Leggi Tutto Nessun Commento

europa,otranto,salento,xylella fastidiosa

Una continua lotta per i Salentini contro la XYLELLA FASTIDIOSA

I vivaisti viticoli, appoggiati dall’Amministrazione comunale di Otranto, alzano la voce contro le decisioni dell’UE. Ieri pomeriggio, presso il Castello Aragonese, si è tenuto un incontro pubblico molto partecipato, organizzato dal Consorzio Vivaisti Viticoli Pugliesi A.Vi.Vi.P. in collaborazione con il Comune di Otranto, in cui si è parlato dell’emergenza Xylella Fastidiosa e dell’allarme disoccupazione nel vivaismo viticolo. 

Il vivaismo viticolo non può subire il ricatto di Bruxelles; il vivaismo viticolo non può e non vuole pagare il prezzo di un braccio di ferro che vede, contrapposti l’UE e la nostra Regione su come contrastare la diffusione del patogeno da quarantena Xylella f. ceppo Co.Di.Ro.

Sappiamo che tale patogeno può interessare oltre all’olivo anche altre numerose specie vegetali del nostro territorio, ma, dal 31 luglio scorso, confortati dalle risultanze scientifiche dei test di patogenicità condotti per 12 mesi dal CNR di Bari, abbiamo la certezza che questo terribile flagello non attacca la vite!

Abbiamo ascoltato e creduto, con pazienza e con estremo senso di responsabilità, quanti ci rassicuravano che al termine del test di patogenicità la Commissione avrebbe, senza indugio, provveduto ad escludere la vite dall’Allegato 1 della Decisione UE 789/2015, rimediando alla clamorosa svista.

Ciò non è avvenuto! La Commissione, riunitasi il 17-18 settembre u.s., ha ritenuto di non esaminare il dossier scientifico inviato dal CNR, ed ha rinviato l’esame di 60gg.

Abbiamo immediatamente chiesto informazioni sulle motivazioni di questo ritardo sia al mondo scientifico che a quello politico, e la risposta che ci è stata fornita in maniera non esplicita né ufficiale, ma comunque molto chiara, è sconcertante: noi vivaisti viticoli siamo vittima di un vero e proprio ricatto che la Comunità Europea sta attuando nei confronti della Regione Puglia perché non vengono poste in essere, dalla stessa e dal Commissario Straordinario, tutte le misure di contenimento della diffusione del batterio da quarantena indicate dall’Europa. In altre parole: se la Regione Puglia non si preoccupa di contenere l’avanzata del batterio rimanendo immobile, la Comunità Europea non ha nessun interesse ad accelerare i tempi per svincolare il vivaismo viticolo Salentino. 5

Questa cosa per noi è assurda ed inaccettabile e non si posa su nessun principio di legalità, noi stiamo subendo una ingiustizia clamorosa. Non possiamo permettere di essere utilizzati come merce di scambio!!!

Questo colpo di scena ha disorientato gli operatori, perché come sappiamo, l’inizio della campagna commerciale vitivivaistica è ormai alle porte, infatti, il periodo di fine vendemmia corrisponde al momento della sottoscrizione dei contratti di vendita delle barbatelle. Come sarà possibile per noi sottoscrivere tali contratti, con la paura di non poterli poi onorare e divenire così inadempienti, anche se per colpe non nostre? Questa incertezza ha causato numerose disdette di ordini in questi ultimi giorni, ed ha ulteriormente gettato nello sconforto noi vivaisti.
Gli scenari che si aprono ora non sono per nulla incoraggianti:

  • le nostre aziende saranno costrette a chiudere le proprie attività condotte con tanta dedizione sul territorio di Terra d’Otranto e trasferirsi lontano da qui producendo le barbatelle in altre zone di Italia o della UE, depauperando il Salento di una ricchezza pari a circa 20 milioni di euro annui che un settore trainante come il vivaismo viticolo produce e reinveste sullo stesso territorio;
  • verrà vanificato quel processo di ricambio generazionale che si sta realizzando nella categoria dei vivaisti, in grado di garantire continuità nel tempo in questo comparto produttivo, e quella necessaria innovazione che recupera un’esperienza ormai di oltre 100 anni;
  • perderemo sul nostro territorio le circa 70 mila giornate lavorative che noi vivaisti viticoli registriamo nelle nostre aziende ogni anno;
  • si disperderà definitivamente una storia imprenditoriale che nei decenni ha acquisito una tale specializzazione che ha fatto del vitivivaismo di Terra d’Otranto uno dei poli di maggior produzione, e riferimento per una quota notevole del mercato nazionale ed estero, essendo tra i maggiori d’Italia, dopo quello del Friuli;
  • notevoli ripercussioni negative si avranno anche sull’indotto, basti pensare ai numerosi fornitori, studi di professionisti, centri di ricerca, ecc., che con noi vivaisti lavorano costantemente;
  • i titolari delle aziende vivaistiche danneggiate si vedranno costretti a perseguire le vie legali per far valere i propri diritti e chiedere tutti i danni subiti ai colpevoli di questo disastro, perché ci sembra giusto che qualcuno debba pagare per questa clamorosa ingiustizia!!!

Non chiediamo sussidi o assistenza, ma solo il diritto di continuare a svolgere la nostra attività. 4

Pertanto, l’invito che rivolgiamo alle nostre Istituzioni politiche che hanno a cuore le sorti del nostro territorio, è di prendere seriamente coscienza della situazione e di impegnarsi con ogni mezzo nella ricerca di una soluzione immediata.

Leggi Tutto Nessun Commento

eventi,il blog di eleonora marsella,lecce,off film fund festival,otranto,puglia,salento

Ritorna OFFF- OTRANTO FILM FUND FESTIVAL

Dal 17 al 20 settembre ritorna OFFF – OTRANTO FILM FUND FESTIVAL: cinema e territori. Il Comune di Otranto con la Fondazione Apulia Film Commission e l’Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce, organizza la Settima edizione della Rassegna Cinematografica – diretta da Luciano Schito – dedicata alle produzioni realizzate con il sostegno di Film Fund e Film Commission. L’ingresso alle proiezioni è libero. luciano schito

La settima edizione di OFFF – OTRANTO FILM FUND FESTIVAL, si propone come un momento di approfondimento sulle prospettive di mercato delle produzioni audiovisive europee e sul ruolo che i Film Fund e le Film Commission possono svolgere per il finanziamento e la promozione delle opere a livello internazionale, attraverso un osservatorio dedicato alla produzione cinematografica all’interno della macro regione jonico adriatica.

 

OFFF – OTRANTO FILM FUND FESTIVAL inizia giovedì 17 settembre, alle ore 20.30, presso Porta Alfonsina a Otranto, con “OMAGGIO A CARMELO BENE. Il Cinema dell’ascolto, conversazione con Mario Masini (direttore della fotografia dei film di Carmelo Bene)”, in collaborazione con SPAZIOCINEFORUM Cinit – Cineforum italiano. Partecipano all’incontro Luca Bandirali, Docente del corso di Cinema, Fotografia Televisione, Scienze della Comunicazione Università del Salento e conduttore di Hollywood Party, trasmissione di Rai Radio 3, Marcello Tacconelli, regista e Giampiero Cleopazzo, Consigliere Nazionale CINIT – Cineforum Italiano. Segue la proiezione del film “Nostra signora dei turchi” (125’) di Carmelo Bene, con Carmelo Bene, Lydia Mancinelli, Ornella Ferrari, Salvatore Siniscalchi, Anita Masini – Italia 1968.

 

Venerdì 18 settembre ha inizio la sezione competitiva del Festival che quest’anno presenta cinque lungometraggi in gara per l’assegnazione del “Miglior Film OFFF 2015”. I film in concorso, introdotti da critici di fama nazionale, per il primo anno sono vagliati da una Giuria di studenti selezionati dal corso di laurea di Cinema, Fotografia, Televisione, Scienze della Comunicazione, Università del Salento coordinata da Luca Bandirali, Luigi Abiusi, Massimo Causo. Alle ore 20.30 sarà proiettato Vergine Giurata (Italia, 2014) di Laura Bispuri (Film in concorso alla 65ma edizione del Festival di Berlino), un film che racconta la femminilità nelle sue mille tradizioni e contraddizioni e rivela alcuni aspetti del Kanun, l’antica legge delle montagne albanesi dove, ancora oggi, vige una cultura arcaica, maschilista, basata sull’onore, che non riconosce alle donne alcuna libertà; padri, fratelli e mariti hanno potere di vita e di morte su figlie, sorelle e mogli. A seguire, alle ore 22.30, il film Bota Cafè (Albania, 2014) di Iris Elezi e Thomas Logoreci (FIPRESCI Award and AUDIENCE Award Reykjavik International Film Festival), che racconta le vicende di Juli, Ben e Nora che vivono in un desolato villaggio albanese dove si trova una piccola comunità di perseguitati dimenticati dal tempo.

 

Sabato 19 settembre alle ore 10.30 presso il Castello Aragonese di Otranto il Comune di Otranto, Apulia Film Commission e Istituto di Culture Mediterranee hanno voluto convocare il FORUM – IL CINEMA NELLA REGIONE ADRIATICO- JONICA il territorio, le storie, le politiche. Un incontro dei rappresentanti delle organizzazioni pubbliche che si occupano di cinema dei paesi della regione Ionico Adriatica. Molti i temi affrontati nel FORUM – IL CINEMA NELLA REGIONE ADRIATICO- JONICA, saranno analizzati sia gli aspetti legati alla produzione sia la creazione e il rafforzamento dell’imprenditorialità nel cinema, l’ammodernamento tecnologico del settore con particolare riferimento alla postproduzione, la promozione del pubblico e la distribuzione delle opere, la rete dei festival, le regole del mercato, il rapporto con l’Unione Europea e le politiche di sostegno. Al Forum parteciperà, dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Otranto Luciano Cariddi, Luigi De Luca (Istituto di Culture Mediterranee della provincia di Lecce), Ilir Butka (Albania Film Institute), Hrvoje Hribar (Croatian Audiovisual Centre), Ilija Subotic (Government of Montenegro-Advisor for audiovisual works), un rappresentante del SARAJEVO FILM FESTIVAL, Alberto La Monica (Direttore del Forum di Coproduzione Euro Mediterraneo). Due sono i focus del forum, uno sul Tax Credit coordinato dal Prof. Mario La Torre (Membro dell’Audiovisual Working Party del Consiglio dell’UE, Professore Ordinario in “Economia degli intermediari finanziari” presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma) e uno sul Film Fund curato da Daniele Basilio (Direttore Apulia Film Commission).

 

Sempre sabato 19 settembre alle ore 19.00 presso largo di Porta Alfonsina si terrà CINEMA E TERRITORI. Location management e promozione turistica della Puglia, un convegno organizzato sotto l’aurea dell’Assessorato Turismo e Cultura della Regione Puglia. Interverranno: Luciano Cariddi (sindaco di Otranto), Antonietta Riccio (in rappresentanza dell’Assessorato Turismo della Regione Puglia), Daniele Basilio (Direttore Apulia Film Commission), Leo Angelini (Location Manager). Segue alle ore 20.00 la Premiazione Cinema e Territori VII edizione 2015 a Fabio Marini per aver fatto conoscere il territorio della Terra D’Otranto attraverso importanti opere cinematografiche.

 

Dalle ore 20.30 sono in programma le proiezioni di due film in concorso: Latin Lover (Italia, 2014)

Latin Lover

Latin Lover

di Cristina Comencini (Film in concorso alla 64ma edizione del Festival di Berlino) ha come centro del film la ricerca di una nuova identità femminile, fuori dal conflitto tra donne, la scoperta della libertà di essere finalmente se stesse, come dirà Marisa Paredes in una scena centrale, libere dallo sguardo maschile.

Web_OFFF2015_A Blast_tv_reel01.02751

A blast

Alle 22.30 il film A Blast (Grecia 2014) di Syllas Tzoumerkas, (Film in concorso alla 67ma edizione del Festival di Locarno) ambientato in Grecia, negli anni del crollo economico e racconta la disillusione e la radicalizzazione di una generazione.

 

Domenica 20 settembre ore 9.00 è in programma “OFFF Movie Tour” un percorso ciclo-cine-turistico in collaborazione con Ass. Salento Bici Tour, AIAPP (Associazione Italiana Architetti del Paesaggio). L’itinerario “OFFF Movie tour” è un percorso che propone la visita delle location che hanno fatto da sfondo agli shooting dei più famosi film sul territorio della Terra d’Otranto. Il tour in bicicletta permette, inoltre, di godere a pieno del paesaggio, degli odori e dei colori tipici della macchia mediterranea, offrendo ai ciclo-visitatori la possibilità di scoprire, in modo ecologico e alternativo luoghi e strutture tipiche del contesto rurale del luogo come agriturismi, masserie didattiche e fattorie sociali assaporando, al contempo, la genuinità dei prodotti tipici. Introdurrà il tour in bici il location manager Fabio Marini.

 

Sempre domenica 20 settembre alle ore 18.30 presso la Sala Triangolare del Castello Aragonese di Otranto il produttore di numerosi film di successo Lionello Cerri e oggi anche Presidente dell’Anec (Associazionenazionale esercenti cinema) e membro del consiglio direttivo dell’Ente David di Donatello e del consiglio di amministrazione di Europacinemas terrà una LEZIONE DI CINEMA.

 

Alle ore 20.00 è proiettato l’ultimo lungometraggio in concorso, I Ponti di Sarajevo (Italia, Francia, Bosnia, Svizzera, Germani, Portogallo, 2014) di Ursula Meier, Aida Begic, Leonardo Di Costanzo, Jean-Luc Godard, Kamen Kalev, Isild le Besco, Sergei Loznitsa, Vincenzo Marra, Vladimir Perisic, Cristi Puiu, Marc Recha, Angela Schanelec, Teresa Villaverde (Film in concorso alla 67ma edizione del Festival di Cannes – Selezione ufficiale), un film collettivo, 13 registi, che in occasione del centenario della Grande Guerra, esplorano il ruolo di Sarajevo nella storia.

 

Alle ore 22.00 la premiazione del“Miglior film OFFF2015”.

 

 

 

 

Leggi Tutto Nessun Commento

amedeo ricucci,eventi,il blog di eleonora marsella,otranto,rai,salentoe

Giornalisti del Mediterraneo ad Otranto

Al via il Premio Internazionale “Giornalisti del Mediterraneo”. Il vincitore della 7° edizione è Amedeo Ricucci del TG1 Rai,

Amedeo Ricucci

Amedeo Ricucci

rapito in Siria e liberato dopo una triste prigionia. L’appuntamento è promosso dal Comune di Otranto e dall’associazione “Terra del Mediterraneo”, in partnership con Europuglia, portale di promozione delle attività e dei progetti del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia.

Per tutta la settimana, dall’8 al 12 settembre, Otranto farà da contenitore ai seminari e workshop tenuti da firme prestigiose del giornalismo, organizzati nell’ambito dell’evento internazionale.

I vincitori delle due sezioni sono: Gian Micalessin (Il Giornale) e Giovanna Pancheri (Sky Tg24). Il Premio Giuria è stato assegnato a Viviana Mazza (Corriere della Sera). La Medaglia di Bronzo del Presidente del Senato attribuita, invece, a Lucia Goracci (Rai Speciale TV7), mentre la Medaglia di Bronzo del Presidente della Camera è andata a Giuseppe Ciulla (La7). Premio Città di Otranto a Simone Di Meo (Il Tempo). Ad Antonella Palmieri (Radio Televisione Svizzera) il premio “Puglia”; a Dawood Azami della BBC World Service di Londra, la menzione “Salento”. A Tiziana Grassini (Ministero della Salute), invece, è stato attribuito il riconoscimento per la comunicazione istituzionale sulle politiche migratorie.

I premi “Caravella” sono stati attribuiti a Giovanni Maria Vian (Direttore Osservatore Romano); Carlotta Sami (ONU); Leo Brincat (Ministro dell’Ambiente del Governo di Malta); Dana Manuela Constantinescu (Ambasciatrice di Romania); Daniele Mancini (Ambasciatore italiano alla Santa Sede); Giovanni Castellaneta (Presidente Sace); Dario Carella (Vice Direttore TGR Rai); Andrea Maresi (Agcom); Paolo Di Giannantonio (Rai Tg1); Hassane El Guennouni (Hespress); Veronica Gervaso (Mediaset) e Yavuz Baydar (Today’s Zaman). Il prestigioso riconoscimento è stato attribuito, inoltre, alla Marina Miliare per l’Operazione Mare Nostrum e il contributo che da sempre profonde nella tutela e la salvaguardia della vita umana nel Mediterraneo. A rappresentare la Marina per il Capo di Stato Maggiore Giuseppe De Giorgi sarà l’Ammiraglio di Squadra Ermenegildo Ugazzi, Comandante Marittimo del Sud. Premio “Caravella” anche al Corpo della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera della Marina Militare, per i 150° anni della sua costituzione e per l’impegno che svolge nei complessi compiti e nelle funzioni collegate al mare. A rappresentare le Capitanerie di Porto l’Ammiraglio Ispettore Felicio Agrisano, Comandate Generale delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera.

Nel corso della serata sarà consegnato un premio speciale all’ufficio comunicazione della Marina Militare per l’innovazione nel servizio informativo svolto negli ultimi anni al servizio dell’opinione pubblica nazionale e per l’occasione il riconoscimento sarà ritirato dal  contrammiraglio Enrico Pacioni, direttore dell’Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione della Marina Militare.

“Si rinnova una sfida importante – spiega Tommaso Forte, giornalista e ideatore dell’evento –  che ci vede coinvolti nel valorizzare l’area del Mediterraneo per costruire un futuro diverso, fatto di integrazione e fratellanza”.
“Anche quest’anno – aggiunge il Sindaco Luciano Cariddi – la qualità e la provenienza dei lavori sono il frutto del lavoro straordinario dei reporter di guerra”.
Lino Patruno, presidente di giuria. “Dobbiamo soprattutto a loro se riusciamo a capire meglio il dramma epocale che si svolge sull’altra sponda del Mediterraneo e che potrebbe arrivare anche a casa nostra”.

“Un evento che valorizza la nostra Puglia – rimarca Giovanni Liviano D’Arcangelo, Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia -terra di accoglienza nella sua accezione più ampia, dove, oltre al grande patrimonio di beni culturali e bellezze naturalistiche, si può apprezzare la capacità di sostenere, incoraggiare e favorire processi positivi di  cooperazione internazionale”.

L’iniziativa è stata resa possibile grazie al sostegno della Regione Puglia, assessorato all’Industria Turistica e Culturale, nonché agli sponsor: Poste Italiane, Banca Apulia, Gts, Divella, Pimar, Olio Cazzetta, Pi-Group.

Leggi Tutto Nessun Commento

il blog di eleonora marsella,inaugurazione,lecce,otranto,puglia,salento

La casa del pescatore a Otranto

Il 31 agosto, alle ore 19, presso la Piazza Eroi del Mare di OTRANTO, sarà inaugurata la “Casa del pescatore”, un’opera voluta dal Comune di Otranto e realizzata con un intervento finanziato con Fondi Regione Puglia FEP 2007-2013 – Misura 3.3 “Porti, luoghi di sbarco e ripari di pesca”.

“Vengono ultimati in questi giorni i lavori relativi a tale intervento”, dichiara il Sindaco Luciano Cariddi, “che ci ha consentito di creare alcuni spazi destinati all’attività della pesca per migliorare la funzionalità del nostro porto a servizio delle imprese del settore”.
Alcuni locali saranno disponibili presso la Piazza degli Eroi del Mare per la vendita del pescato e per incentivare attività complementari come l’ittiturismo e il pescaturismo.
Con questo progetto sono stati anche attrezzati due luoghi di sbarco del pescato rispondenti alle nuove norme sanitarie ed un’area nella zona di alaggio per il rimessaggio e le piccole manutenzioni delle imbarcazioni.
”Si va completando così la programmazione infrastrutturale che abbiamo voluto nelle politiche della portualità sin dal nostro insediamento”, prosegue il primo cittadino. ”Una forte attenzione rivolta a tutte le funzioni cui assolve il nostro porto e che sono state tutte recepite nel suo piano regolatore. Nei prossimi mesi andremo a chiudere anche gli altri cantieri che stanno interessando l’area con opere di riqualificazione dei luoghi e pontili destinati ad ospitare le imbarcazioni da diporto”.

In foto La casa del pescatore

In foto La casa del pescatore

 

PROGRAMMA

Ore 19 – apertura stand GAC Adriatico Salentino
Ore 20.00 – saluti istituzionali

Ore 20.30 – Concerto del gruppo “Musikanti a Sud”

La manifestazione sarà arricchita dalle iniziative di “E’ arrivato un veliero carico di…”.

Leggi Tutto Nessun Commento

eventi,otranto,salento

Otranto in rosa…to

Otranto si tinge di rosa e di tutte le sfumature dei vini rosati che faranno da filo conduttore alle due serate de “La notte in Rosa… to”, manifestazione organizzata da Ocso e Confesercenti Otranto in collaborazione con il Comune. Un evento che animerà la città idruntina con degustazioni di cibo e vino, contest fotografici e concerti.

La rassegna si apre venerdì 28 agosto con la premiazione del contest fotografico Otranto è il tuo obiettivo a cura di Dino Longo e uno slow travel tour in collaborazione con il Mercatino del Gusto di Maglie con il quale, da questa edizione, è nata una sinergia mirata alla valorizzazione delle eccellenze enogastromiche del nostro territorio. Tutte donne le sommelier che guideranno il pubblico nelle degustazioni dei rosati di Puglia che ogni sera saranno i veri protagonisti. evento otranto
La musica per la prima serata sarà quella proposta da Animamundi con le sonorità latinoamericane e del flamenco degli Almoraima, che presentano la nuova uscita discografica “Cafè Cantante”, disco che trae ispirazione dai “Cantes de ida y vuelta”, ovvero i canti di andata e ritorno, tipici dei marinai spagnoli che nella fine dell’800 hanno fatto ritorno in Europa dal Sudamerica. Attraverso un affascinante processo di contaminazione, guajira, rumba, tango, vidalita e milonga si mischiano a quelli iberici dando origine a nuovi e interessanti “compàs flamenco”.

Continuano le degustazioni di rosato e il mercatino del gusto ma si cambia decisamente genere e registro musicale sabato 29 agosto con i Balkan Trip, un viaggio lungo le traiettorie della sperimentazione creativa che spinge l’acceleratore sulle più energetiche commistioni sonore . È questo il cuore pulsante che batte nei Balkan Trip, un gruppo di musicisti impegnati da anni in collaborazioni con artisti del calibro di Manu Chao, Sud Sound Sistem, Negroamaro, Roy Paci e tanti altri. Un progetto dinamico che si muove dalle atmosfere Balkan occidentalizzandole attraverso i territori del funk, del jazz , dello swing e dell’elettronica. Arrangiamenti che creano architetture di ritmiche sovrapposte tutte da ballare.

“Una manifestazione che si ripete anche quest’anno e che propone dibattiti, degustazioni, arte e musica in un percorso di rosati guidato da sommelier donne”, sottolinea Lavinia Puzzovio, assessore alle Pari Opportunità del Comune di Otranto. “Due serate in rosa che mettono al centro il mondo femminile e le sue peculiarità, due giorni all’insegna delle sfumature di rosa grazie anche alla collaborazione tra ente pubblico e privato”.

Leggi Tutto Nessun Commento

2015,credenze,eventi,festa,martiri,otranto,religione,salento

SS Martiri di Otranto 2015

Papa Francesco

Papa Francesco

Domenica 12 maggio 2013, Papa Francesco ha canonizzato i Martiri di Otranto. Giornata storica per la Comunità otrantina e per la Diocesi tutta, attesa ormai da tempo dopo un lungo e faticoso percorso.
Otranto vive in questi giorni i festeggiamenti in loro onore, come ogni anno, in quanto patroni della Città e dell’Arcidiocesi.
La tredicina viene aperta il 31 luglio in Cattedrale con la solenne esposizione dell’urna dei Martiri, ravvivata e vissuta dall’intera diocesi attraverso le Vicarie (zone pastorali). Ciascuna Vicaria è presente ed anima una serata della tredicina, la quale termina il 12 agosto.
Il 13 agosto è interamente dedicato alla commemorazione civile dell’eccidio di Otranto.
Nella prima serata, il Sindaco della cittadina, l’Arcivescovo, le autorità civili, militari e religiose, partono dal palazzo comunale e si recano presso il “Monumento”, in Piazzale degli Eroi. Deposta una corona di fiori, si tiene il discorso commemorativo.
Nella tarda serata, viene organizzata una veglia diocesana per giovani sul colle del martirio, per rinnovare il perenne messaggio di speranza e di impegno civile degli Ottocento.
Il 14 agosto, alle 11, in Cattedrale, si svolge il solenne pontificale presieduto dall’Arcivescovo con la presenza delle autorità, del presbiterio diocesano e di una larga partecipazione del laicato della diocesi. Nel pomeriggio, si svolge la processione con l’urna contenente le reliquie dei Santi, trasportate per le vie della Città dai sacerdoti della diocesi idruntina.

PROGRAMMA

Manifestazioni Religiose 

Martiri di Otranto

Martiri di Otranto

13 agosto
Ore 22.00 – sul colle dei Martiri, veglia diocesana di preghiera presieduta da S.E. l’Arcivescovo.

14 agosto
In Cattedrale, Celebrazione SS. Messe ore 7.00, 8.30, 10.00, 18.00.
Ore 11.00 – in Cattedrale, Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Rev.ma Giovanni Ricciuti, Arcivescovo-Vescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti, con la partecipazione dell’Ecc.mo Mons. Donato NEGRO, nostro Arcivescovo, del Capitolo Cattedrale, dei Presbiteri, Religiosi, Diaconi dell’Arcidiocesi e dei Seminaristi diocesani.
Ore 19.30 – Processione cittadina, presieduta da S.E. Mons. Arcivescovo, con l’Urna delle Reliquie dei Santi Martiri portata dai Rev.mi Presbiteri diocesani giovani. Vi parteciperà il Sindaco di Otranto Dott. Luciano Cariddi, con le Autorità civili e militari della Città.

Manifestazioni Civili festa maritiri di otranto

13 agosto
Ore 20.00 – Piazzale degli Eroi, Commemorazione civile degli Eroi e Martiri Otrantini caduti nel 1480.
Dopo il saluto del Sindaco, il Prof. Avv. Vincenzo Tondi della Mura, Ordinario di Diritto Costituzionale dell’Università del Salento, terrà il discorso commemorativo.

Otranto in musica
Gran Concerto Musicale “Città di Conversano”. Maestro Direttore Prof. Susanna Pescetti.
Ore 10.30 – matinèe
Ore 18.30 – raduno banda Piazzale Molo
Ore 19.30 – partenza dal Municipio per la Commemorazione Civile
Ore 21.30 – Concerto Bandistico

14 agosto
Otranto in festa
Gran Concerto Bandistico “Città di Bracigliano”. Maestro Direttore Prof. Carmine Santaniello.
Ore 8.30 – partenza della banda ed attraversamento delle vie della Città
Ore 10.30 – matinèe
Ore 19.00 – arrivo della banda nei pressi del Municipio e partenza per la Cattedrale – Processione dei Santi Martiri
Ore 21.30 – Concerto Bandistico

Nella mattinata, “In giro per la città”, musica nei quartieri e nei villaggi di Otranto, a cura del Concerto Bandistico Città di Zollino.
Dopo la mezzanotte (alle ore 1.00 circa) Luci sulla Città, spettacolo pirotecnico sulla banchina del porto di Otranto a cura delle Premiate Ditte Mega Fuochi e Angelo Mega da Scorrano.

15 agosto festa ss martiri otranto
Ore 21.30 – Concerto, spettacolo musicale – folkloristico compagnia di musiche e canti tradizionali del Salento “L’amanti de baccu”

13/14/15 agosto
5^ edizione della manifestazione eno-gastronomica e dell’Artigianato “SENTIERI DEL GUSTO”. Sapori, arti e tradizioni di Terra d’Otranto.

Leggi Tutto Nessun Commento

cultura,dante,eventi,il blog di eleonora marsella,otranto,salento,teatro

L’inferno di Dante ed il Mosaico della cattedrale

Il “Premio Scòla Federiciana”, che promuove la lingua italiana e le sue origini siculo-calabro-salentine, quest’anno apre i battenti ad Otranto con un’interessante performance dell’attore-regista Pascal Pezzuto: “L’Inferno di Dante ed il Mosaico della Cattedrale”.
La messinscena, con lectura Dantis, sarà focalizzata sui canti III e V dell’Inferno creando un parallelismo con la vita sociale e politica contemporanea, ma anche con il mosaico pavimentale della Cattedrale di Otranto, opera del monaco Pantaleone (1163-1165). Immagini musive ed endecasillabi divini si intrecceranno attraverso un sottile filo rosso che sembra unire i due capolavori e i due maestri, anche se non coevi (l’opera di Pantaleone fu terminata 850 anni fa, Dante nasceva un secolo dopo). l'inferno di dante
Il Premio, alla sua terza edizione, verrà assegnato a Monsignor Quintino Gianfreda, Vicario Generale dell’ Arcidiocesi di Otranto, per la sua eccellente quarta rivisitazione dell’opera letteraria di don Grazio Gianfreda “Suggestioni e analogie tra il Mosaico di Otranto e la Divina Commedia”, Ed. del Grifo 2015 – Lecce.
Saranno ospiti della manifestazione, presentata dall’attrice Anna Murolo, la violinista cecoslovacca Marika Cvancigerova, la scrittrice Carmen De Stasio e l’esimio giornalista e scrittore Pierfranco Bruni, candidato al Premio Nobel per la Letteratura.
L’organizzazione è a cura di Khàrisma Cineproduzioni con la collaborazione degli Assessorati alla Cultura della Regione Puglia e del Comune di Otranto.
L’evento si terrà mercoledì 12 agosto p.v., alle ore 21.00 e con ingresso libero, in Largo Porta Alfonsina.

 

Leggi Tutto Nessun Commento

il blog di eleonora marsella,otranto,roberto cotroneo,salento

Otranto incontra lo scrittore Roberto Cotroneo

Otranto è stata sempre fonte di ispirazione per scrittori e poeti, musa per i molti che vi sono passati e che sono rimasti affascinati dalla sua essenza; a tal proposito domani, martedì 11 Agosto  Roberto Cotroneo, Giornalista e Scrittore, grande amico di Otranto e presidente del locale Club Unesco proporrà un momento di riflessione dal titolo “L’immaginario di Otranto negli scrittori”, alle ore 21, presso Largo Porta Alfonsina. porta alfonsina otranto

Il Prof. Cotroneo proporrà un testo che racconta l’immaginario della Città dei Martiri, luogo unico per certi aspetti.
Attraverso il vissuto e le opere di personaggi come Carmelo Bene, Maria Corti e Cotroneo stesso, il professore cercherà di comprendere il perchè di questa ispirazione.

otrantoCosì lo scrittore Cotroneo ha descritto la Città di Otranto lo scorso anno in occasione della Commemorazione civile degli Eroi e Martiri Otrantini caduti nel 1480:

 …E i vicoli di Otranto, fermati da un’aria indecisa, come  quella che soltanto la mattina puoi ritrovare, sono vicoli di gente, di immagini, di sentimenti e di storia…

Leggi Tutto 2 Commenti

eventi,otranto,sindaco cariddi,stazione a sud est

Stazione a Sud Est

Venerdì 7 Agosto alle ore 19.30 inaugura in tutto il suo splendore, alla presenza del Sindaco Luciano CariddiStazione a Sud Est, l’ex casa cantoniera situata al secondo piano della stazione di Otranto, oggi sede di azioni ed eventi di promozione e valorizzazione territoriale a cura dell’associazione Oikos Sostenibile.
Il progetto Stazione a Sud Est punta alla valorizzazione territoriale intesa come rafforzamento dei legami sociali e naturali attraverso il recupero di ambiti di vita tradizionali, tramandando testimonianze della cultura materiale, rafforzando e ricostruendo abitudini di vita e di lavoro delle comunità locali. La finalità generale del progetto è la creazione e il consolidamento di un sistema territoriale integrato di matrice ambientale, sociale, culturale e turistica di qualità. Declinata nelle seguenti aree: sviluppo della mobilità sostenibile; inclusione sociale e cittadinanza attiva; valorizzazione e promozione del territorio; turismo consapevole.
APPROFONDIMENTI: Il progetto Stazione a Sud Est è promosso dall’associazione culturale di promozione sociale Oikos Sostenibile, vincitrice del bando “Mente Locale” per la Stazione a sud estpromozione del riuso dei beni immobili a servizio del Tpl (trasporto pubblico locale), promosso dall’Assessorato alle Infrastrutture Strategiche e Mobilità della Regione Puglia.
Lo stesso progetto è divenuto anche Laboratorio Urbano avendo vinto il bando “Metticilemani”, la strategia della Regione Puglia per riattivare, potenziare e mettere in rete gli spazi per i giovani nati all’interno di ex edifici pubblici abbandonati. “Laboratori Urbani Mettici le Mani” è una azione del nuovo Piano Bollenti Spiriti 2014-2015 “Tutti i giovani sono una risorsa”.
Stazione a Sud Est è  un contenitore culturale e sociale per la valorizzazione artistica, culturale e turistica. Punto di riferimento per la comunità locale; spazio per le idee innovative attivo e condiviso.  E’ una locanda per viandanti e artisti; un luogo in cui si intrecciano sogni e si accolgono speranze. Una casa in cui ci si può fermare per studiare e partecipare alle attività laboratoriali. Un luogo in cui poter destagionalizzare, invitando il turista ed il locale  a vivere e scoprire il  territorio ed il paesaggio attraverso una mobilità lenta basata sulla lentezza dell’osservazione; in cui scoprire il territorio  in bici, a piedi, in treno o in barca.
I componenti dell’associazione Oikos hanno ristrutturato l’intero appartamento abbandonato da circa 30 anni e hanno realizzato i complementi d’arredo riutilizzando vecchi mobili. Un lavoro impegnativo ma che ha permesso di non alterare la natura dell’immobile.
L’associazione culturale di promozione sociale Oikos, il progetto per uno stile di vita sostenibile, supporta una numerosa community a confrontarsi, informarsi, formarsi sui temi ambientali, culturali, economici e sociali attraverso la progettazione locale partecipata. Punto di riferimento per la promozione dello sviluppo sostenibile nella Provincia di Lecce, per il background dei suoi fondatori e per una community di oltre 200 operatori (tra associazioni, movimenti, artisti, musicisti, enti istituzionali ed imprese private), l’associazione Oikos, è stata la prima realtà a promuovere sull’intero territorio Pugliese la mobilità lenta, il turismo a bassa velocità, l’agricoltura a Km0, attraverso progetti culturali, sociali, ambientali, concreti e innovativi.

Leggi Tutto Nessun Commento

eventi,nicola lagioia,oscar iarussi,otranto,salento

In conversazione con Nicola Lagioia e Oscar Iarussi

Dopo il Premio Strega 2015 vinto nei giorni scorsi per La ferocia (Einaudi Editore), lo scrittore Nicola Lagioia torna in Puglia. Sabato 1° agosto Lagioia sarà ad Otranto nell’ambito della rassegna culturale itinerante TU NON CONOSCI IL SUD, curata dal giornalista e saggista Oscar Iarussi, e prodotta dall’associazione “Veluvre – Visioni culturali, col patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

 

In foto Oscar Iarussi

In foto Oscar Iarussi

La presenza a Otranto della rassegna, realizzata in collaborazione con il Comune di Otranto, si arricchisce così di un prestigioso appuntamento culturale che si affianca alla mostra fotografica Il Sud e le donne di Ferdinando Scianna allestita nel Castello Aragonese sempre nell’ambito di “Tu non conosci il Sud” (fino al 30 settembre).

nicola lagioia

in foto Nicola Lagioia

In Largo Porta Alfonsina, all’ ingresso del centro storico di Otranto, sabato 1° agosto alle 22.00 si terrà una conversazione introdotta dal Sindaco di Otranto, Luciano Cariddi, intitolata  Tu non conosci il Sud: dall’armonia perduta alla ferocia: il giornalista e saggista Oscar Iarussi, curatore della rassegna, e lo scrittore Nicola Lagioia, vincitore del Premio Strega 2015, si confronteranno sulle immagini, i simboli, i racconti del Mezzogiorno di ieri e di oggi. In caso di pioggia l’incontro si terrà nel Castello Aragonese.

“La ferocia” è ambientato in gran parte in Puglia, come i precedenti romanzi di Lagioia, “Occidente per principianti” e “Riportando tutto a casa”, entrambi per i tipi di Einaudi. Prima di Otranto, “Tu non conosci il sud ” si è tenuto a Bari (dal 25 novembre al 4 dicembre 2015) e a Matera (dal 4 al 26 aprile 2015).

 

Leggi Tutto Nessun Commento

Il Blog di Eleonora Marsella – © 2022 – P.I. 04939570752

 Privacy Policy Cookie Policy Termini e Condizioni