“La ragazza con l’orecchino di perla” di Tracy Chevalier

Son felice di aver comprato questo testo durante una domenica di Maggio.

I mercatini dell’usato sono il mio posto preferito sopratutto per i libri.

“La ragazza con l’orecchino di perla” di Tracy Chevalier è un TESTO STRAORDINARIO, UNICO, PAZZESCO.

La descrizione è la seguente: Delft, Olanda, XVII secolo. La vita scorre tranquilla nella prospera città olandese: ricchi e poveri, cattolici e protestanti, signori e servi, ognuno è al suo posto in un perfetto ordine sociale. Così, quando viene assunta come domestica in casa del celebre pittore Johannes Vermeer, Griet, una bella ragazza di sedici anni, riceve con precisione il suo compito: dovrà accudire con premura i sei figli dell’artista, non urtare la suscettibilità della scaltra suocera e, soprattutto, non irritare la sensuale, irrequieta, moglie del pittore e la sua gelosa domestica privata. Inesorabilmente, però, le cose andranno in modo diverso… Griet e Johannes Vermeer, divideranno complicità e sentimenti, tensione e inganni.

Uno stile piacevole, un libro che si divora con facilità, 250 pagine circa di pura poesia dove uno spaccato di vita del 1665 si apre dinnanzi a noi.

Mi innamoro raramente dei libri: questo m’ha conquistato con la sua innocenza e purezza.

Un libro non nuovo ma con una storia così forte che vive nei secoli.

Per completezza (personale) ho noleggiato il film e ho trovato delle piccole incongruenze, scelta sicuramente del regista ai fini cinematografici.

Il libro pubblicato con Neri Pozza è un libro che regalerei ai più sensibili d’animo.

Compralo con un click

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Il Blog di Eleonora Marsella – © 2024 – P.I. 04939570752

 Privacy Policy Cookie Policy Termini e Condizioni