Mar De Plata- Spettacolo teatrale al Teatro Vittoria

Mi stupisco tutte le volte che trovo qualcosa di bello. Mi stupisco tutte le volte che.. qualcosa o qualcuno mi suscita emozione.

Di cosa vi sto parlando?

Nel weekend sono stata a vedere un fantastico spettacolo teatrale a Roma, Mar Del Plata- Gli angeli del rugby che sfidarono il regime argentino al Teatro Vittoria.

Una storia vera di passione e di sport che ho potuto conoscere grazie a Radio Godot, perché? Perché ogni settimana, inviando un sms, si può ricevere due biglietti per il giorno dopo per andare al Teatro Vittoria. I biglietti, due per l’esattezza, hanno un valore di 56 euro. Non male, no? 😉

Lo spettacolo in questione era un appassionante testo teatrale di Claudio Fava, che racconta la vera storia della squadra di Rugby La Plata, un gruppo di ragazzi che alla fine degli anni ’70, nell’Argentina della dittatura dei militari, venne decimato dalla ferocia degli emissari di Videla, pur rimanendo in campo fino alla fine del campionato.

INFORMAZIONI

Mar Del Plata di Claudio FAVA

Regia di Giuseppe Marini

Con Claudio Casadio, Giovanni Anzaldo, Fabio Bussotti, Andrea Paolotti, Tito Vittori, Edoardo Frullini, Fiorenzo Lo Presti, Giorgia Palmucci, Alessandro Patregnani, Guglielmo Poggi.

Scene Alessandro Chiti, Costumi Sabrina Chiocchio, Light Design Umile Vainieri.

Uno spettacolo che vale la pena di vedere. Non importa se tu ami lo sport (io non sono una grande appassionata di rugby, ad esempio) ma la storia vale la pena di esser conosciuta, gli attori, giovani nella maggior parte, sono meravigliosi e …. come sempre LA CULTURA NON FA MAI MALE!

Al seguente link troverete alcuni spezzoni dello spettacolo, nessuna colonna sonora di sottofondo, affinché possiate sentire attori e attrici.

Volete anche voi vincere due biglietti per il teatro?

Semplice! Basta un sms a Radio Godot esattamente durante la rubrica Foodie in Town

Leggi Tutto Nessun Commento

Novità per l’area marina protetta della costa Otranto-Leuca

Ieri, 3 novembre presso la Sala Consiliare del Comune di Otranto, si è tenuto un incontro operativo tra i sindaci dei comuni costieri interessati, l’Università del Salento e i consulenti di Ispra, incaricati dal Ministero Ambiente per aprire le valutazioni circa l’istituzione, la perimetrazione dei diversi ambiti e le previsioni regolamentari. (Prioritariamente verranno coinvolte le comunità e gli operatori più direttamente interessati in modo da poter comprendere insieme il percorso da seguire).

Finalmente si parte con l’area marina protetta costa Otranto-Leuca, dopo tanti anni: “Abbiamo lavorato a lungo per vedere realizzato l’obiettivo di istituire un’area marina protetta lungo lo specchio acqueo marino prospiciente l’area del parco naturale regionale a terra Costa Otranto-Leuca”, dichiara il Sindaco 4-1Luciano Cariddi. ”Diversi studi sono già stati realizzati nel tempo grazie soprattutto alla collaborazione con l’Università del Salento che consideriamo partner in questa nostra iniziativa, e grazie ai quali è stata dimostrata la notevole valenza ambientale del nostro mare. Un gran lavoro si è dovuto svolgere anche a livello istituzionale per fare in modo che il Ministero Ambiente ci inserisse nella nuova programmazione delle aree marine protette e in questo abbiamo avuto una collaborazione sinergica ai diversi livelli con la Provincia di Lecce e la Regione Puglia, ma anche con i nostri parlamentari e in particolare grazie al Senatore Francesco Bruni che ha trasferito l’impegno in seno alla Commissione Ambiente del Senato, consentendo di definire finalmente l’iter istitutivo”.

 

Leggi Tutto Nessun Commento

SHAKESPEARE AI CONFINI”- Eventi nel Salento

Ancora una volta Salento fa rima con CULTURA e INIZIATIVE.

A partire dal 3 Novembre si terranno tre conferenze e due versioni del Cimbelino di William Shakespeare, una prodotta dagli studenti, l’altra con i pupi siciliani dei Figli d’Arte Cuticchio (Palermo) che verrà portata in scena a Lecce, Cavallino e Melendugno, sono il risultato del progetto “Shakespeare ai Confini”, a cura del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Salento (con il coordinamento della professoressa Maria Luisa De Rinaldis) e dello studioso indipendente Michael Wyatt, con la collaborazione dei Comuni di Lecce, Cavallino e Melendugno, il Liceo Scientifico “ Banzi Bazoli” di Lecce, il patrocinio di IASEMS – Italian Association of Shakespearean and Early Modern Studies e il contributo di Banca Popolare Pugliese.

universita-del-salentoIl primo appuntamento, con le sessioni “Un Cimbelino salentino” e “Letture oltre-confine” è fissato per il 3 novembre 2016 a partire dalle ore 16 nell’aula Sp4 dell’Edificio Sperimentale Tabacchi (viale Calasso, Lecce). Dopo i saluti del Rettore Vincenzo Zara, del Direttore Dipartimento di Studi Umanistici Giovanni Tateo, della professoressa Alessandra Petrina dell’Università di Padova, Presidente di IASEMS, e del professor Stefano Bronzini dell’Università di Bari, gli studenti daranno lettura di una versione originale di Cimbelino. Diversi studenti UniSalento dei corsi di laurea triennale in “Lettere Moderne”, “Lingue, Culture e Letterature Straniere”, “Scienza e Tecnica della Mediazione Linguistica” e dei corsi di laurea magistrale in “Lingue Moderne, Letteratura e Traduzione” e “Traduzione Tecnico-Scientifica e Interpretariato”, assieme a studenti dei licei leccesi “Banzi Bazoli” e “Siciliani”, hanno infatti prodotto una versione di Cimbelino in italiano, inglese e dialetto romano, «sul filo delle suggestioni», spiegano i curatori, «e delle corrispondenze che il testo attiva». Hanno partecipato Francesco Albanese, Maria Elga Ardito, Gianmarco Di Totero, Robert Katan, Ilaria Lecciso, Lorenzo Liaci, Davide Lisi, Benedetta Marchello, Maria Chiara Potì, Francesca Quarta, Martina Frascella, Maria Elena Perrone, Veronica Tempesta. Nella sessione “Letture oltre-confine”, coordinata da Maria Luisa De Rinaldis, sono in programma gli interventi di Michael Wyatt su “Cimbelino e l’immaginario del confine”, di Subha Mukherji dell’Università di Cambridge su “The erotics and aesthetics of Italy in Shakespeare’s Cymbeline” e di Michael John Redmond dell’Università di Palermo su “‘Leggi, e spiega il significato’: Giacomo I, l’intertestualità e la persistente incoerenza di Cymbeline”. Queste conferenze sono aperte al pubblico.

Versione e performance del Cimbelino con i pupi siciliani dei Figli d’Arte Cuticchio sono in programma:

  • il 3 novembre alle ore 20.30 presso il Teatro Paisiello a Lecce;
  • il 4 novembre alle ore 20.30 presso il Teatro Ducale di Cavallino, con incontro con gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Da Vinci” di Cavallino (a cura della Dirigente Caterina Marenaci e dei docenti Tina Turco e Giovanni Paladini);
  • il 5 novembre alle ore 20.30 presso il Teatro Nuovo Cinema Paradiso di Melendugno, con incontro con gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Mazzini” di Melendugno (a cura della Dirigente Anna Rita Carati e dei docenti Lucia Maggiore e Valeria Totaro Aprile).

 

«Per sottolineare il quarto centenario della morte di Shakespeare nel 1616», spiegano Maria Luisa De Rinaldis e Michael Wyatt, «“Shakespeare ai Confini” vuol guardare oltre le opere più conosciute del Bardo di Stratford focalizzando l’attenzione suCimbelino, un’opera tarda, poco apprezzata e raramente rappresentata, ambientata in gran parte nel Galles, territorio di confine non tanto diverso dal Salento per la sua distanza da epicentri culturali e politici e per il ruolo che il mare ha avuto in relazione alla sua identità geo-politica. Terra che, a causa della propria posizione strategica, ha negoziato dall’antichità al periodo moderno complesse relazioni con la Grecia, Roma e le culture del Mediterraneo nel fissare il proprio genius loci, il Salento più recentemente è stato uno dei punti di impatto della crisi migratoria che oggi investe l’Europa. In Cimbelino gli antichi Britanni affrontano i Romani conquistatori che approdano nel Galles e questa antica lotta inglese, volta a definire un’autonomia dal continente europeo dominato da Roma, riecheggia fortemente nel recente voto per uscire dall’Unione Europea. Ma la paura dello straniero che muove sentimenti nazionalistici non trova perfetta aderenza in terre di confine dove popoli diversi si trovano a coesistere».

Leggi Tutto Nessun Commento

Il giveaway degli autori emergenti.Quarta settimana

Parte una nuova iniziativa firmata dalla Blogger Eleonora Marsella: un giveaway a settimana!
Di cosa si tratta?

Semplice: il mio obiettivo è promuovere gli autori emergenti e spedirò una copia per ogni occasione ovvero ogni settimana! sergio casagrande

 

Questa settimana c’è il libro di Sergio Casagrande, Un satanico angelo custode che riceverete direttamente a casa vostra con un pensiero scritto dall’autore.

 

 


Partecipare è semplice, basta seguire questi passi:

 

  1. Clicca Mi Piace sulla Pagina Facebook 

 

  1. Condividi l‘evento invitando almeno 10 persone

 

  1. Comunica la tua partecipazione sull’evento scrivendo PARTECIPO!

 

Qualora abbiate seguito tutti gli step, vi verrà affidato un numero.

Si comunicherà il numero estratto la settimana successiva e il lettore riceverà la sua copia autografata comodamente a casa, insieme ai gadget de Il blog di Eleonora Marsella.

 

Tutto chiaro? Vinci anche tu un libro di uno scrittore esordiente!

Leggi Tutto Nessun Commento

Scuola democrazia Educazione. Formare ad una nuova società della conoscenza e della solidarietà

Dal 27 al 29 ottobre 2016 è in programma a Lecce il convegno universita-del-salentonazionale “Scuola democrazia educazione. Formare ad una nuova società della conoscenza e della solidarietà”, organizzato dalla SIPED – Società italiana di pedagogia, in collaborazione con i Dipartimenti UniSalento di Studi Umanistici e di Storia, Società e Studi sull’Uomo.

Ancora una volta l’Università del Salento è attenta alle tematiche più attuali e approfondisce, attraverso vari incontri, topic scelti con studiosi del settore.

0001 0002

Leggi Tutto Nessun Commento

Gli incontri umanistici dell’Università del Salento

L’Università del Salento, ancora una volta, propone incontri interessanti e ben strutturati: i prossimi appuntamenti in data 25 e 26 ottobre 2016 sono due seminari di Semiolinguistica, organizzati dai professori Cosimo Caputo e Annarita Miglietta del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Salento:
0001
Martedì 25 ottobre alle ore 9, nell’aula SP4 dell’edificio Sperimentale Tabacchi (viale Calasso, Lecce), in programma un seminario a cura dei professori Giovanni Manetti (Università di Siena) e Romeo Galassi (Università di Padova) sul tema “La pragmatica linguistica nella prospettiva di Émile Benveniste e Oswald Ducrot”.
Mercoledì 26 ottobre alle ore 16, nell’aula SP4 dell’edificio Sperimentale Seminario LinguisticaTabacchi (viale Calasso, Lecce), in programma seminari del professor Giovanni Manetti (Università di Siena) sul tema “La semiotica salvata dal Vesuvio. Il ‘De signis’ di Filodemo di Gadara” e del professor Mario Capasso (Università del Salento) sul tema “Filodemo e la sua biblioteca”

Leggi Tutto Nessun Commento

Laurea triennale in Viticoltura ed Enologi a Lecce

Sarà presentata lunedì 24 ottobre 2016, alle ore 16 nell’aula Y2 del complesso Ecotekne (via per Monteroni, Lecce), la proposta di laurea triennale in “Viticoltura ed Enologia” (classe L-25 – Scienze e tecnologie agrarie e forestali), che verrebbe attivata con il contributo dell’Università del Salento, dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e dell’Università di Foggia.

vinoL’incontro di lunedì vuole essere un momento di confronto e consultazione con tutti i “portatori di interesse” (i rappresentanti di imprese del territorio nei settori della produzione agro-alimentare, in particolare vitivinicola, delle Istituzioni pubbliche, degli Ordini professionali e delle Associazioni di categoria), che potranno presentare le proprie esigenze e visioni di contesto, in modo da meglio definire gli obiettivi in relazione alla “domanda di formazione” da parte del settore vitivinicolo e del comparto agro-alimentare e individuare il profilo professionale e gli sbocchi occupazionali. I presenti potranno manifestare la disponibilità a ospitare studenti in tirocinio formativo.

Il percorso formativo, articolato in un triennio (con un primo anno riservato alle conoscenze di base e gli anni successivi incentrati sulle discipline della difesa delle produzioni agrarie e dell’economia e gestione delle imprese agrarie, della viticoltura ed enologia e del diritto), intende formare la figura dell’enologo. Promosso dal Dipartimento di Scienze e tecnologie biologiche e ambientali dell’Università del Salento, il corso sarebbe l’unico in Puglia con sede a Lecce.

 

Nel corso dell’incontro di lunedì, dopo i saluti dei Rettori dell’Università degli Studi di Foggia, dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e dell’Università del Salento, sono in programma gli interventi:

  • professor Agostino Sevi, Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie degli Alimenti e dell’Ambiente, Università di Foggia
  • professor Giacomo Scarascia Mugnozza, Direttore del Dipartimento Università del Salentodi Scienze Agro-Ambientali e Territoriali, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”
  • professor Teodoro Miano, Direttore del Dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (DiSSPA) – Università di Bari “Aldo Moro”
  • professor Luigi De Bellis, Direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche e Ambientali, Università del Salento

Si tratta appunto di una proposta che, ottimizzata anche grazie ai contributi dei “portatori di interesse”, sarà portata all’attenzione degli Organi di governo d’Ateneo per l’eventuale approvazione.

Leggi Tutto Nessun Commento

ABBATTITABÙ. SESSO, AMORE E DISABILITÀ? SUPERA IL TABÙ E ACCENDI LA TUA CURIOSITÀ

AL VIA IL PROGETTO PROMOSSO DA UNISALENTO E ASL LECCE PER RIMETTERE AL CENTRO L’AFFETTIVITÀ DELLE PERSONE CON DISABILITÀ

QUATTRO CASSETTE POSTALI PER “INVIARE” DOMANDE. LE RISPOSTE LA PRIMA SETTIMANA DI OGNI MESE SU FACEBOOK

 

È stato presentato recentemente all’Università del Salento il progetto “Abbattitabù. Sesso, amore e disabilità? Supera il tabù e accendi la tua curiosità”, nato dalla collaborazione tra l’Ufficio Integrazione Disabili dell’Ateneo e la Struttura Sovradistrettuale di Riabilitazione della ASL Lecce (Servizio di Consulenza Sessuologica alle perone disabili). Si tratta di una sperimentazione che si inserisce in un percorso avviato da tempo dai due Enti, sulla base di un apposito protocollo d’intesa, per rimettere al centro dell’attenzione le persone con disabilità nelle varie dimensioni di studio, lavoro, tempo libero e affettività.

Stereotipi e tabù sul tema dell’affettività delle persone con disabilità si abbattitabu_presentazioneincontrano spesso da parte sia delle persone con disabilità sia delle persone normodotate. Da qui, grazie anche alla collaborazione con alcuni studenti universitari disabili che stanno seguendo un percorso di “peer educator” (Maria Stella Falco, Serena Grasso, Giacomo Linciano, Danilo Mi), è nata l’idea del progetto “Abbattitabù”.

Quattro cassette postali, ben riconoscibili grazie a una grafica appositamente studiata dall’Ateneo e il tocco creativo della designer Valentina D’Andrea di Fantadesign, saranno da oggi a disposizione presso l’Ufficio Integrazione (Palazzo Parlangeli, piano terra), la Biblioteca interfacoltà (Studium 2000), le segreterie studenti di Palazzo Codacci-Pisanelli e del complesso Ecotekne per raccogliere riflessioni domande e curiosità sul tema della sessualità, affettività e disabilità. Le cassette saranno accessibili alle persone con disabilità motoria (e quindi posizionate ad altezza adeguata) e il testo avrà anche la trascrizione in braille.

Le domande potranno essere anonime e le risposte, a cura dei “peer educator” dell’Ufficio Integrazione Disabili e degli esperti del Servizio di Consulenza Sessuologica alle perone disabili della Asl Lecce, saranno fornite la prima settimana di ogni mese sulla pagina Facebook uhttps://www.facebook.com/abbattitabu.

«La scelta dell’utilizzo di cassette postali non è casuale», sottolineano Eliana Francot, Delegata del Rettore a Disabilità e DSA, e il Direttore della Struttura Sovradistrettuale di Riabilitazione della ASL Lecce Antonio Antonaci, «Nell’epoca dei “nativi digitali”, vuole infatti essere un richiamo all’importanza della scrittura, della corrispondenza. Il progetto “Abbattitabù” proseguirà con incontri tematici, proiezioni di film e altre attività che saranno organizzate anche in seguito alle sollecitazioni che emergeranno dalle lettere che riceveremo».

«In generale si parla poco di affettività e sessualità», dice Serena Grasso a nome degli studenti “peer educator”, «ma di affettività e sessualità dei disabili non si parla proprio. Questo progetto intende rompere questo tabù, appunto, e noi ci stiamo mettendo la faccia. Ci rivolgiamo a tutti, anche alle persone non disabili che vogliono avere maggiori informazioni. Le risposte più tecniche saranno date in collaborazione con gli operatori della ASL, di esperienze di vita parleremo noi».

«Ci occupiamo da anni di questo tema», conclude  Antonio Antonaci, «ma ci stiamo muovendo per farlo in maniera più strutturata. Per questo è molto importante la collaborazione con l’Università, per uscire allo scoperto grazie anche alla partecipazione attiva degli studenti. Spesso su queste tematiche prevale la paura e la riservatezza, affrontare questi temi è invece un arricchimento che ci permette a tutti di conoscere più da vicino il mondo della disabilità».

 

Contatti

Ufficio Integrazione Disabili, Università del Salento

telefono 0832 294700-756, e-mail paola.martino@unisalento.it

Servizio di Consulenza Sessuologica alle Persone Disabili, ASL Lecce

telefono 0832 226068, e-mail dipriab@ausl.le.it

Leggi Tutto Nessun Commento

Il segnalibro .. magico

benedetta giovannettiLa lettura è un’azione meravigliosa, le lettere impresse nell’inchiostro sono magiche se poi ci aggiungiamo un bel segnalibro cosa ne esce fuori? Una lettura piacevole!

Vi parlo in questo post di un’artista, realizza segnalibri e tante piccole cose con le sue mani applicando le sue idee.

 

Chi sei?

Mi chiamo Benedetta, ho 37 anni e ho una laurea in giurisprudenza, fino a due anni fa pensavo di avere come lato creativo solo la scrittura ma poi dopo un corso di bigiotteria ho
capito che so fare anche altro.

 

benedetta giovannetti

Qual è la tua arte?

Creo bigiotteria e idee regalo con materiale che va dal semi-prezioso al prezioso alle resine più comuni.

 

 

Come pensi sia recepita l’arte in Italia?

Di sicuro sottovalutata e poco valorizzata, basti pensare anche benedetta giovannettial modo in cui alcuni musei gestiscono le visite.

 

Quale messaggio vuoi inviare a chi ti guarda, osserva, ascolta?

Mi piacerebbe che le persone guardando una mia creazione ci vedano il cuore che ci metto nel realizzarla e magari si fermino a pensare che quell’oggetto può essere perfetto per loro o per un regalo da fare alle persone amate.

 

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Veder crescere il mio negozio e piano piano espandermi in locali più ampi segno che il mio lavoro viene apprezzato e capito.

 

Dove cercarla? Quì

Leggi Tutto Nessun Commento

UNLEASH YOUR TALENT @ UNISALENTO

Al motto “Unleash your talent at UniSalento” l’Università del Università del SalentoSalento lancia un nuovo invito agli studenti internazionali: “scatena” il tuo talento, le tue potenzialità, investi nella tua formazione in un’università che è il cuore pulsante di un luogo ricco di storia, cultura e di natura di grande bellezza. Un nuovo video virale, realizzato con la partecipazione di quattro giovani studenti UniSalento provenienti da tre continenti, e il nuovo sito in inglese sono stati presentati questa mattina in occasione del primo “International Students Welcome Day”, un’iniziativa che ha voluto dare ufficialmente il benvenuto, appunto, agli studenti internazionali che hanno scelto i corsi dell’Ateneo salentino.welcomeday2016_01

«Un modo nuovo di raccontare la nostra Università, che valorizza didattica e ricerca dell’Ateneo assieme all’attrattività del territorio», ha sottolineato la Prorettrice Mariaenrica Frigione, delegata del Rettore all’Internazionalizzazione, «in linea con il grande lavoro che l’Ateneo porta avanti in questo senso negli ultimi anni. Questa giornata di accoglienza per i nostri studenti internazionali “stabili”, cioè che hanno deciso di compiere l’intero percorso di studi nella nostra Università, ha voluto essere anche un’occasione per fornite informazioni utili a proposito delle attività erogate dagli Uffici che si occupano di relazioni internazionali, comunicazione, didattica, biblioteche, servizi informatici, linguistici e per la disabilità».

 

Video “Unleash your talent at UniSalento”:

Il nuovo sito http://international.unisalento.it è stato studiato per essere più attraente e usabile (sia da pc che da tablet e smartphone), con immagini accattivanti tratte dalle quotidiane attività nelle aule, nei laboratori, in città e in luoghi affascinanti del Salento. La navigazione è “guidata” grazie all’uso di hashtag e permette di raggiungere ogni informazione cercata in due soli click.

 

Sono circa 30 gli studenti e dottorandi internazionali “stabili” all’Università del Salento, a cui si aggiungono (complessivamente tra primo e secondo semestre) più di duecento studenti in mobilità Erasmus (incoming) sulla base di accordi con circa 140 paesi europei ed extra-europei. Numerosi ricercatori e studenti internazionali, inoltre, raggiungono UniSalento per specifici progetti.

Leggi Tutto Nessun Commento

“SETTIMANA DEL PIANETA TERRA”- OTTO “GEOEVENTI” PROMOSSI DA UNISALENTO

Anche quest’anno i ricercatori di Scienze della Terra dell’Università del Salento aderiscono alla “Settimana del Pianeta Terra” (www.settimanaterra.org), in programma in tutta Italia dal 16 al 23 ottobre 2016 con lo scopo di diffondere il rispetto per l’ambiente, la cura per il territorio e la cultura geologica e promuovendo così un turismo culturale sensibile ai valori ambientali.

img_5121A livello locale l’Università del Salento ha organizzato otto “geoeventi” giornalieri. Tra questi, sono previsti cinque incontri di alcuni geoscienziati dell’Ateneo salentino con gli studenti delle scuole superiori della provincia di Lecce, che si terranno presso il MAUS – Museo dell’Ambiente dell’Università del Salento e presso il Museo Civico “l’Alca” di Maglie; alla fine degli incontri visite guidate alle esposizioni museali. Il programma è completato da tre escursioni nel territorio salentino, regione caratterizzata da un ricco patrimonio geologico. La prima si svolgerà domenica 16 ottobre, organizzata in collaborazione con l’Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali (ANISN): l’escursione, riservata ai docenti di scienze delle scuole superiori come momento efficace e piacevole di aggiornamento professionale, sarà incentrata sulle acque nel Salento. Un’altra escursione, aperta a tutti gli interessati, sarà nel centro storico di paolo sansoNardò: in questo caso l’appuntamento è per sabato 22 ottobre, per osservare le impronte lasciate sul notevole patrimonio architettonico della città dal terremoto del 20 febbraio 1743; l’evento sismico sarà quindi il fil rouge di un viaggio interessante nella lunga storia della città. Infine domenica 23 ottobre, in collaborazione con Fiab Maglie “Il Ciclone” onlus, è in programma un’escursione in bicicletta (dedicata a ciclisti esperti) alla scoperta dei luoghi dell’acqua tra Maglie e Carpignano Salentino.

L’organizzazione generale e la guida alle escursioni sono a cura di Paolo Sansò, professore associato di Geografia Fisica e Geomorfologia. Collaborano all’iniziativa Genuario Belmonte, professore ordinario di Zoologia e Direttore del MAUS – Museo dell’Ambiente; Sergio Negri, professore associato di Geofisica Applicata; Stefano Margiotta, professore a contratto di Geologia; Andrea Vitale, cultore della materia di Geografia Fisica e Geomorfologia; il geologo Francesco Forte, l’architetto Giovanni De Cupertinis e la direttrice Museo Civico “L’Alca” Maglie Medica Assunta Orlando.

 

 

Leggi Tutto Nessun Commento

IL Giveaway degli autori emergenti- SECONDA SETTIMANA

Parte una nuova iniziativa firmata dalla Blogger Eleonora Marsella: un giveaway a settimana!

Di cosa si tratta?

Semplice: il mio obiettivo è promuovere gli autori emergenti e spedirò una copia per ogni occasione ovvero ogni settimana!

cover_cap
In foto il libro della settimana: CLAUDIO ALCIATOR 

Partecipare è semplice, basta seguire questi passi:

 

  1. Clicca Mi Piace sulla Pagina Facebook 

 

  1. Condividi l’evento invitando almeno 5 persone

 

  1. Comunica la tua partecipazione sull’evento scrivendo PARTECIPO!

 

 

 

Qualora abbiate seguito tutti gli step, vi verrà affidato un numero.

Si comunicherà il numero estratto la settimana successiva e il lettore riceverà la sua copia autografata comodamente a casa.

 

Tutto chiaro? Vinci anche tu un libro di uno scrittore esordiente!

Leggi Tutto Nessun Commento

Il Blog di Eleonora Marsella – © 2024 – P.I. 04939570752

 Privacy Policy Cookie Policy Termini e Condizioni