Concorso letterario “Scrivi la tua lettera perduta”

IL BLOG DI ELEONORA MARSELLA IN COLLABORAZIONE MOSAICO EDIZIONI COMUNICA DI AVER ISTITUITO E PUBBLICATO IL 1° CONCORSO LETTERARIO INTERNAZIONALE – PREMIO “ SCRIVI LA TUA LETTERA PERDUTA”  IL CONCORSO È RISERVATO ALLA CATEGORIA “LETTERE INEDITE” ED È APERTO A TUTTI.

Il concorso nasce in collaborazione con Stefano Mondini, famoso doppiatore italiano e autore del libro “Ufficio Lettere perdute”, uscito il 26 Giugno 2021.

(Alla fine dell’articolo trovi il modulo da scaricare)

Per i primi venti classificati è prevista la pubblicazione in un’antologia ed attestati di partecipazione.

Tutte le opere pervenute saranno sottoposte al giudizio di specialisti del settore.

Tutte le informazioni necessarie e il bando del concorso sono disponibili qui di seguito.

REGOLAMENTO

1) Possono partecipare al Premio autrici e autori di ogni età.

2) Si possono inviare una o più lettere con la tematica “ Scrivi la tua lettera perduta…”, quindi potranno essere lettere: lettere d’amore, d’addio, di rabbia, lettere di speranza, di sogni, ecc.

 Sono ammessi lavori anche in lingua inglese, tedesca e spagnola. I testi devono essere rigorosamente inediti (mai pubblicati da una casa editrice, anche in antologia e/o in e-book).

3) Non sono ammessi lavori con contenuti volgari o offensivi verso il prossimo.

4) Gli elaborati devono essere spediti esclusivamente tramite e-mail a: ilblogdieleonoramarsella@gmail.com con allegati il modulo di adesione e la conferma di avvenuto pagamento della quota d’iscrizione.

5) Ogni persona che parteciperà riceverà una SCHEDA DI VALUTAZIONE EDITORIALE del proprio scritto.

6) Si può partecipare con più scritti; di conseguenza se si decide, ad esempio, di mandare due lettere, si dovranno pagare due quote.

Quota iscrizione: 20 € per ogni elaborato da versare su Paypal a: Eleonora.marsella@libero.it oppure con bonifico Postepay a Eleonora Marsella – IBAN: IT14R3608105138278309978312 – Causale: “Scrivi la tua lettera perduta”.

Ogni partecipante (pagando la quota) riceverà a casa un kit contenente il nuovo libro di Stefano Mondini con segnalibro e cartolina.

I racconti non devono superare le 18.000 battute (spazi inclusi) ovvero 10 cartelle editoriali.

Si darà conferma (tramite e-mail) dell’avvenuta ricezione degli elaborati e della relativa partecipazione al Premio ai concorrenti che avranno indicato nel modulo di adesione il proprio indirizzo di posta elettronica e il numero di cellulare.

5) Scadenza per la presentazione dei testi: 15 Settembre 2021.

Saranno letti e valutati da una giuria interna.

Giuria:

  • Eleonora Marsella, Giornalista culturale e Agente letterario
  • Erica Surace- AD & Direttrice Editoriale Women Plot
  • Ilaria Pellegrino- Book Blogger e Marketing digitale
  • Stefano Mondini- Autore e Doppiatore
  • Matteo Pratticò- Editor

La giuria oltre, a decidere i vincitori, sceglierà le 20 lettere più belle da inserire nell’antologia che sarà poi pubblicata e diffusa online, tramite distributori e nelle principali fiere di settore.

PREMI

Tutti i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione durante la cerimonia che si terrà nei prossimi mesi con preavviso, a Milano il weekend del 20-21 Novembre 2021.

 I partecipanti all’evento, oltre all’attestato, potranno vedere le foto successivamente dell’evento stesso con loro protagonisti e utilizzarle. Ogni autore riceverà anche la scheda di valutazione del proprio testo.

L’autore che avrà scritto la lettera più bella potrà trascorrere alcune ore in Sala doppiaggio a Roma insieme a Stefano Mondini, per poi registrare la propria lettera.

Alcuni testi potranno anche esser pubblicati sulla Pagina FB: https://www.facebook.com/Ilblogdieleonoramarsella/

La partecipazione al Premio comporta l’automatica accettazione di tutte le parti del presente bando.

Ogni autore, per il fatto stesso di partecipare al Premio, dichiara la paternità e l’originalità delle opere inviate e del loro contenuto.

Gli organizzatori declinano ogni responsabilità per eventuali casi di plagio.

Gli autori rimangono in possesso dei pieni diritti relativi ai testi con cui intendono partecipare al concorso.

È fatto obbligo ai partecipanti, pena l’immediata esclusione, di informare tempestivamente l’organizzazione qualora gli elaborati inviati fossero pubblicati prima della diffusione degli esiti della presente selezione, e quindi i testi non risultassero più inediti.

I partecipanti al Premio accettano il trattamento dei propri dati personali ai sensi del GDPR del 25 maggio 2018.

RICORDIAMO CHE…

Non ci sarà nessun obbligo di acquisto delle copie, gli autori saranno avvisati prima del prezzo se per caso ne volessero acquistare per loro piacere.

22 Download

Leggi Tutto Nessun Commento

Le letture estive 2021

Leggere libri firmati #AutoriEmergenti è sempre una bella occasione per conoscere nuove realtà.

Ecco perché ho preparato un articolo di libri selezionati che vi consiglio caldamente.

Pronti?

Si parte!

 

“La banda del salame” di Luca Speciotti 

In un mondo salutista e vegano, un bambino cerca i genitori scomparsi in
circostanze misteriose. Chi lo aiuterà? Un professore, un prete o un
pensionato tuttologo? Dovrà guardarsi dalla “Banda del Salame”,
un’oscura organizzazione criminale che opera nel contrabbando dei salumi
e degli insaccati. Riuscirà a ritrovare i genitori e a salvarsi?

Amazon 

 

 

“Sunrise” di Chiara Pagani 

“Ho toccato il fondo tante volte, però mai mi sono sentito così fottutamente nauseato da me stesso come in questo momento. 
Quanti sbagli sono concessi a un uomo, nell’arco della propria esistenza, prima di arrivare a quello irrimediabile?”

Amazon

 

 

 

“La memoria del tempo Libro primo ” – La memoria del futuro di Silvia Azzaroli e Simona Ingrassia

Dalia si fece una doccia veloce, indossò il pigiama, si mise a letto e prese il proprio tablet, dove iniziò a guardare le foto di Curtis.

Era davvero il bambino che aveva conosciuto nel 2685 nei pressi di una grotta. Lo ricordava molto bene. Era in compagnia di suo padre.

Scosse di nuovo il capo, mise via il tablet e decise di dormire.

Il torpore la vinse velocemente avvolgendola in uno strano sogno.

 

Amazon

 

 

“IL TEMPO: Una goccia di presente immersa nel passato” di Massimo Zurlo

 

 

“Certi treni, quando passano, o si prendono al volo o ci si finisce sotto!

 

Amazon

 

“La donna di lana” di Niky Marcelli

Un’avventura mozzafiato che, dalle spiagge di Cesenatico porterà le due protagoniste
sulle Dolomiti alla ricerca del misterioso e leggendario Regno dei Fanes, popolo che,
secondo il mito, sarebbe vissuto sulle tra il Cadore e la Val Pusteria a cavallo tra l’Età
del Bronzo e quella del Ferro.

Amazon

 

“Quando l’amore fugge via” di Lorena Milano

“Prima si arrabattavano a fare andare alla meno peggio quel matrimonio, ancora dentro di loro permaneva un’eco sbiadita dell’amore che li aveva uniti…ma quella sera ci fu il trionfo del rancore e, quando il rancore trionfa, l’amore fugge!”

 

 

Amazon

 

“Ufficio lettere perdute” di Stefano Mondini

La vicenda di un gruppo di impiegati presso un ufficio postale di Angers tra il 1967 e il 1968, narrata da un “personaggio” molto particolare: la Stanza 7, alias Ufficio Lettere Perdute, dove lavorano questi impiegati allo scopo di consegnare lettere prive di mittente o destinatario. 

Amazon

 

“Ti penso perché”.. a cura di Eleonora Marsella

Tredici racconti

Tredici autori

Un solo pensiero..

Mosaico Edizioni

 

“Sangue sulla neve” di Francesco Bonvicini

Tra indagini, sospettati e ricerche percorriamo ancora una volta la città di Colonia e zone limitrofe, accompagnando i solerti protagonisti mentre svolgono il loro lavoro.

«Un momento!» protestò, sputando la neve sporca che gli era entrata in bocca «Sono anch’io un poliziotto.»

La biondina rinfoderò la pistola e consentì a Lamprecht di rialzarsi solo quando, a sua volta, le mostrò il tesserino di riconoscimento.

«Potevi dirmi subito che eri un collega! Ma non mi aspettavo certo che ti comportassi come un maiale!»

Amazon

 

“Ritornare a vivere” di Andrea Dradi

Un inno alla vita attraverso pagine che profumano di fiducia verso un futuro inatteso.

Mosaico Edizioni

 

Leggi Tutto Nessun Commento

Valentine Shanti in “Il colore delle foglie d’autunno”

“Le domande erano sempre le stesse, esattamente come un anno prima, come l’ultimo pomeriggio trascorso nel suo amato parco vicino a casa. Le stesse, identiche domande, dopo più di un anno ancora senza la benché minima risposta. E con ogni sforzo aveva provato a dimenticare, a non temerne il ritorno, o anche soltanto la paura ad esso legata, ma dannazione, tutto era tornato. Tutto quanto”.

Paure, tormenti, dubbi, sogni e speranze vorticano a lungo nella testa di Allison, protagonista di quest’opera autopubblicata di Valentine Shanti: Il colore delle foglie d’autunno. Sogni e speranze la spingono soprattutto a fuggire dalla casa del padre oppressore, ricco avvocato di successo che vorrebbe plasmare il suo futuro in ogni singolo aspetto. Così, armandosi di coraggio e qualche risorsa, spezza le catene di quella vita opprimente e intraprende un lungo viaggio che la conduce fino in Vermont. L’incontro con l’anziana ed eccentrica Emily le assicurerà un lavoro come erborista. Un nuovo inizio, dunque una nuova vita… ma le ombre del passato non si lasciano alle spalle così facilmente; e mentre l’odiato padre si ostina a darle la caccia per riportarla a casa, Allison dovrà fare i conti con una nuova minaccia, ben più oscura e inquietante, in agguato nel profondo dei suoi incubi e in attesa di colpire.

Ricordi, stati d’animo e introspezioni padroneggiano questo romanzo in modo brillante; nonostante il notevole numero di pagine si rivela scorrevole e lo leggiamo velocemente, trasportati da una curiosità crescente nei confronti di questa giovane, nella sua costante ricerca della libertà, senza mai arrendersi al vortice di oscurità che infuria nell’ambiente in cui è cresciuta. Libertà di vivere secondo i propri desideri: dovremmo averla tutti, in fondo, e l’autrice si rivela abile nel ricordarcelo attraverso queste pagine ricche di verità.

Come nasce questo libro?

Devo dire che sin da bambina le storie nei libri hanno rappresentato il mio passatempo preferito; insieme ai diversi personaggi vivevo avventure, emozioni, difficoltà. Mi tenevano compagnia, e grazie a penne autorevoli sono cresciuta imparando che la vita può essere vista e vissuta da punti di vista molto diversi tra loro ma ugualmente interessanti. E questo, perché forse dobbiamo sempre cercare la via di mezzo, l’equilibrio in ogni occasione che la vita ci pone dinnanzi. L’idea vera e propria di questo libro è nata quando ho deciso che dopo aver letto tante storie era venuto il momento di impegnarmi a scriverne una tutta mia. Ci ho messo tantissimo tempo perché era appena nato mio figlio e scrivevo praticamente solo di notte. Ma nonostante la stanchezza, che ricordo molto bene, rifarei ogni cosa.

Quale messaggio vuoi trasmettere?

Sicuramente che i figli non ci appartengono solo perché in quanto genitori abbiamo dato loro la vita. Per quanto difficile sia da ammettere, un figlio è una persona a sé, non un’estensione di chi l’ha messo al mondo. È questo il dolore più grande che la mia protagonista porta nel cuore, il fatto di non essersi mai sentita compresa nella sua natura così differente da quella del padre. Di essere cresciuta senza essersi mai sentita ascoltata.

E come secondo messaggio direi che per il tanto male fatto ad altri non c’è passato che tenga. Riuscirà sempre a tornare indietro e a riscuotere il prezzo dovuto.

Leggi il mio libro perché…

Perché l’ho scritto con il cuore, davvero. È una storia lunga perché ho desiderato intenderla come un viaggio in cui accompagnare il lettore alla conoscenza dei pensieri e delle emozioni che ogni personaggio vive. Se osservato con attenzione, anche chi appare estremamente negativo è, in fondo, semplicemente una persona che ha sofferto in passato. Non tutti però hanno la forza di trasformare la sofferenza in qualcosa di luminoso.

Progetti futuri?

Per il momento devo ammettere di non averne. Ma credo anche che l’ispirazione sia a noi più vicina di quanto pensiamo; è solo che a volte non si riesce a sentirla.

Il libro merita 4 stelle su 5.

Leggi Tutto Nessun Commento

Marco Ferreri con Franco Spirito

“Il decisivo assalto alla sconvenienza non può che passare attraverso la scrittura, con successiva distruzione satirica, ricostruzione buddhista e accettazione finale”.

Con questa riflessione introduco il nuovo romanzo di Marco Ferreri, Franco Spirito, edito da Aletti, che ci catapulta nel vortice caotico della personalità umana. Un viaggio introspettivo attraverso gli occhi di Franco Spirito, voce narrante e protagonista che ci narra parte della sua vita nel corso degli anni, in un susseguirsi di eventi trascorsi alla ricerca dell’identità. Assunta dapprima l’identità di King inseguendo il sogno di affermarsi come scrittore di successo, fallendo, diventa poi l’instabile Luca, coltivando una serie di relazioni che insieme alle sue riflessioni lo tengono “sballottato per mesi in un vortice di disordine mentale”. Alla fine tutto diventa chiaro, e in un dialogo interiore ecco che si manifesta la realtà… la trasfigurazione finale.

Molto particolare, con un linguaggio accessibile ma non adatto per una lettura leggera, per la sua ricchezza di metafore, introspezioni e analisi sulla vita e la natura umana. Ottima scelta per chi ricerca l’evoluzione interiore al fine di approcciarsi meglio con il mondo circostante.

Come nasce questo libro?

In un passo del romanzo, Luca definisce la realtà come una continua storia interiore che ci narriamo per cavarne un senso di coerenza. “Franco Spirito” è proprio questa storia, in tutte le versioni che hanno affollato la mia interiorità. Non ha una vera e propria genesi, è sempre stato nel mio inconscio vorticando e mutando forme, situazioni, intrecci e attori.

Sicuramente, nel generare la spinta che mi ha permesso di trasporlo su carta vi era un desiderio comunicativo, la volontà di mettere un punto a certe esperienze, vere o immaginarie che fossero, e di dire la mia su alcune tematiche fondamentali per non perdere se stessi, o per ritrovarsi. Nonché quella di mettermi alla prova e dimostrare di essere in grado di trasformare, modellare e rielaborare il mio universo interiore in una storia lunga e coerente. In breve, ho concepito “Franco Spirito” come una prova di maturità letteraria, psicologica e spirituale.

Quale messaggio vuoi trasmettere?

I messaggi sono molteplici e trasposti su tre piani: psicologico, filosofico e metafisico. Tuttavia, possono essere riuniti sotto un unico grande cappello: l′identità e la felicità dell′essere sono costituite dall′equilibrio tra le sue componenti, che per loro natura sono conflittuali e dicotomiche. Per raggiungere tale semplice verità il percorso di maturazione è tortuoso, costellato di sofferenze, pericoli e inganni, spesso autoprocurati. Tuttavia, non bisogna annegare dentro il mare della ricerca interiore, poiché fare ciò sarebbe un′estremizzazione: trovare il proprio senso delle cose è vitale, ma saperlo mettere da parte con una sana risata lo è ancor di più. E viceversa.

Riassumendo, il messaggio di fondo è: «Ogni cosa giusta rivela il suo contrario».

Leggi il mio libro perché…

Si tratta, almeno nelle intenzioni, di un tentativo di “fare letteratura”, una sfida concettuale al lettore come la intendeva Nietzsche e come non se ne vedono molte nell′editoria contemporanea. È un′occasione per conoscere tre punti di vista inconsueti sulla realtà, e, confrontandosi con essi, riesumare oppure lasciarsi definitivamente alle spalle alcune riflessioni esistenziali. Chi è alla ricerca di qualcosa dentro di sé lo troverà certamente utile. Chi non lo è o lo ha già trovato, beh, spero che possa apprezzare un′esposizione pulita e scorrevole della contorta complessità dei tre livelli dello spirito.

Progetti futuri?

Durante l′estate mi dedicherò alla promozione di questo romanzo, purtroppo a rilento perché sto operando molti cambiamenti nella mia vita privata, al fine di darle la direzione che ho sempre bramato. Inoltre, sto coltivando assiduamente il profilo Beneaththemask 00 sui social e su Wattpad, dove pubblico regolarmente racconti ed estratti dei prossimi lavori. Per l′autunno conto di raccogliere i migliori in un e-book, che spero sarà pronto per quando saremo al Salone del Libro. Inoltre, “Franco Spirito” avrà due sequel, dedicati alle due maschere King e Luca Giovine, ma ci vorrà un po′ perché ho intenzione di stravolgere la struttura della narrazione. Infine, ho in cantiere da quasi un decennio una serie fantasy/digital punk, “Elmur II”, il cui primo capitolo è piuttosto avanti nella stesura e con buona probabilità sarà completo entro l′anno.

Conclusioni?

“Franco Spirito” non è un libro per tutti, come molti mi hanno fatto notare. E non voleva esserlo. Le storie per intrattenere arriveranno, ma qui l′intento era più ampio: rappresentare una ricerca, manifestare una sensibilità e comunicare una visione. Sulla riuscita o meno di tale tentativo, mi rimetto al giudizio dei lettori.

Concludo dicendo che se il lettore si è sentito messo alla prova anche solo un quarto di quanto è successo a me durante la stesura, “Franco Spirito” ha centrato il suo obiettivo.

Il libro merita 4 stelle su 5

AMAZON

Leggi Tutto Nessun Commento

“Il blog di Eleonora Marsella con Women Plot”

“Vieni per favore, ci son delle ragazze interessanti per te”.

Con questa frase Ilaria mi richiama all’ordine e io arrivo subito allo stand dopo la sua telefonate super fast.

Vedo loro così diverse, belle, colorate, allegre con gli occhi.

Son due ragazze, mi parlano di donne, di libri, di una piattaforma comune, dell’importanza dei dettagli nei libri: LE VOGLIO NELLA MIA VITA- penso.

Ed eccole qua sul mio blog con il loro progetto bomba: https://womenplot.com/it

Io parlo sempre con Erica ma non è mica sola eh?

Anzi anche per lei, come per me, come per Noi, la frase vincente è: TEAM AL FEMMINILE.

Così son felice di dirvelo: seleziono, in questi giorni, alcuni testi SCRITTI DA DONNE per questa nuova collaborazione che arriva direttamente in Francia perché Erica si trova lì.

Una piattaforma dove troverete testi per le donne scritti dalle donne.

Leggi Tutto Nessun Commento

Una ghirlanda di libri 2021

Settembre? Si inizia col botto!

Si terrà a Settembre il Festival dell’editoria indipendente “Una ghirlanda di libri” a Cinisello Balsamo il 25-26 Settembre 2021.

Son felice di annunciare che parteciperò insieme ai miei autori: parleremo coi lettori allo stand, presenteremo i nostri libri e sarà bellissimo vedersi di nuovo!

La Fiera dell’Editoria Indipendente si inserisce nella già ampia offerta di eventi del territorio e vuole contribuire a caratterizzarla ancora di più come luogo di riferimento culturale e di richiamo del grande pubblico.

La Fiera fa entrare il Nord Milano in una grande esperienza collettiva in termini di capacità attrattiva, coinvolgimento delle realtà locali e di complessiva crescita culturale.

  • Brand dell’evento. La fiera dell’editoria indipendente ha nel suo DNA la capacità di coinvolgimento delle realtà locali e di crescita culturale e del territorio.
  • Target audience. La manifestazione si rivolge ad un target variegato ed eclettico: la linea che, infatti, si intende seguire è quella di coinvolgere varie fasce di età e di interesse con incontri, eventi e approfondimenti.
  • Background professionale. L’Associazione che la organizza può contare sulla collaborazione di preziosi professionisti.
  • Punti di forza. La manifestazione, in particolare, intende coinvolgere l’intero hinterland a nord di Milano (317mila abitanti circa, dato 2017), Milano stessa (vista la posizione geografica di Cinisello Balsamo) e la provincia di Monza e Brianza (850mila abitanti e 55 comuni).
  • Benefit. Gli sponsor dell’evento otterranno una visibilità unica e danno un contribuito enorme alla crescita culturale e sociale.

La manifestazione si propone come contenitore di iniziative collaterali, come dibattiti, presentazioni, collaborazioni con Associazioni Culturali e Sociali, eventi performativi e musicali.

Alcuni contenuti dell’edizione 2021

Premio Letterario Qulture ti pubblica@Una Ghirlanda di Libri

Quali “ambasciatori del leggere”, Una Ghirlanda di Libri ha accolto fin da subito l’invito di Associazione Qulture a diventare partner del Concorso Letterario Qulture Ti Pubblica@Una Ghirlanda di Libri e i lavori più meritevoli si aggiudicheranno un contratto editoriale con Felici Editore.

Forse complice il fatto che la pandemia ha “costretto” in casa molte persone che hanno potuto dare libero sfogo alla propria creatività, la prima edizione del Concorso ha visto l’entusiastica partecipazione di numerosi “nuovi autori” registrando ben 63 partecipanti provenienti da tutta Italia da ben 13 regioni diverse per un totale di 95 lavori suddivisi in 45 poesie, 30 romanzi e 20 racconti brevi.

Dedicato ad Alda

Per il 90° anniversario della nascita di Alda Merini (21 Marzo 1931) quest’anno la manifestazione ha pensato di dedicare un momento ad Alda Merini. Aldo Colonnello, presenterà il suo libro “Alda Merini. La poetessa dei Navigli”. Accanto alla presentazione del volume, si potrà visitare la mostra dedicato alla poetessa milanese curata di Giovanni Battista Mondini, artista e scultore amico di Alda Merini.

Giallo e Noir: lo stato dell’arte tra realtà e finzione

Giallo, noir e crimini. Questi gli ingredienti della tavola rotonda organizzata dalla giornalista esperta di crimini Laura Marinaro, per sabato 26 settembre nell’ambito di Una Ghirlanda di Libri. Un fil rouge che collega le grandi storie raccontate e i grandi personaggi dei gialli italiani più noti e rappresentati sul grande e piccolo schermo, alla realtà della cronaca che spesso supera la fantasia. Questo il tema dell’incontro al quale parteciperanno gli scrittori, incalzati dalle domande della giornalista e dei lettori.

La Città si Racconta: Il progetto sulla città che unisce immagine e parola

La “Città si Racconta”, il progetto di Una Ghirlanda di Libri che coinvolge diversi soggetti e diversi operatori del mondo dell’arte, del teatro e della scrittura professionale, è composto da due momenti distinti: un concorso fotografico e un concorso di scrittura creativa. Il progetto ha il fine ultimo di realizzare un volume che racconti attraverso il connubio tra immagini e testi – poesie, novelle, racconti brevissimi – la città e si suoi dintorni. Il volume, che sarà impreziosito da contributi importanti di scrittori, fotografi, artisti del nostro territorio, vedrà la luce nella seconda metà dell’anno ed ospiterà anche i lavori scaturiti dal bando riservato alle scuole. Il volume rappresenterà un vero e proprio viaggio creativo dedicato al nostro territorio.

SE VUOI APPROFONDIRE >> SITO

Se vuoi partecipare scrivimi a Ilblogdieleonoramarsella@gmail.com

Leggi Tutto Nessun Commento

Collaborazioni

Amm Beat Radio Logo
Youbee Logo
Logo Rtl
Radio Godot Logo
Logo Paeseroma

Il Blog di Eleonora Marsella – © 2020 – P.I. 04939570752

Privacy Policy