Le poesie di Massimo Festa

Sulle poesie se ne dicono sempre tante. Troppo personali, troppo incomprensibili, troppo difficili.

 

Massimo Festa, invece, si presenta come un poeta atipico: le sue poesie sono solo un modo per comunicare al mondo la sua visione dell’amore, dei fatti, della donna- prima dell’uomo- come ama specificare lui.

La raccolta poetica ‘Il Paradiso degli amori impossibili’ è un inno all’amore, un inno a tutto ciò che si può realizzare, in questa vita o nella prossima.

Massimo Festa, classe 1962, ha pubblicato la sue poesie con Aletti Editore e le ha divise in diverse sezioni: Da Venezia a Pantelleria, Atlantide, Amor di Madre, Amor di Montagna, Amor di Norvegia, La guerriera vichinga, prima che il domani ritorni, la guerriera del vuoto e Il paradiso degli amori impossibili.

Poesie meravigliosamente vere, concrete, reali con un inno continuo all’affettività.

 

Come nasce il tuo libro?

Il libro nasce per diffondere l’idea del vero Amore, che solo in apparenza è impossibile. L’Amore con la A maiuscola, il desiderio giusto, si realizza prima o poi. E’ un sogno destinato ad avverarsi, in terra o in Paradiso.

 

Quale messaggio vuoi inviare?

Le 50 poesie esprimono le immagini della coppia che viaggia in luoghi di sogno e combatte il materialismo del potere. L’Amore è il vicendevole scambio fra l’istinto di dare protezione e l’istinto di ricevere protezione. Risalta la Madre antica, o l’Amore Materno di Dio, ed emerge la Donna guerriera. La Donna, superiore all’uomo, guida il compagno al Paradiso.

Leggi il mio libro perché…

Il mio libro è il nostro libro. L’ho pensato e scritto per dare al pubblico valori morali e positivi. Il nostro libro va letto per non perdere la bellezza e la meraviglia della Vita, che va oltre la vita. Il viaggio terreno è impervio e affascinante. Se non fosse difficile, sarebbe noioso. Dunque, è un libro da leggere e rileggere, per trovare sempre nuove emozioni.

 

Progetti futuri?

Finora ho scritto 3 libri di poesie, un libro di narrativa e un libro di saggistica. Il volume di narrativa – “I viaggiatori del tempo, prima serie” – riprende i temi del volume di poesie “Il Paradiso degli amori impossibili”. Ho in progetto la continuazione della serie sui viaggiatori del tempo e le serie collegate sui viaggiatori dello spazio e sui viaggiatori del mare.

 

Massimo Festa in Il paradiso degli amori impossibili, Aletti Editore, numero pagine 85, prezzo di copertina cartaceo 12 euro.

 

 

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento