“Gocce di Ruggine” di Valentina Carinato

“Guardami negli occhi / e trovami l’anima

specchiati in essa / e dimmi quale riflesso ti rimanda.”

La brillante Valentina Carinato fa il suo ingresso nel regno della poesia con Gocce di Ruggine, edizioni Publimedia. Raccoglie poche pagine che racchiudono svariati momenti dell’autrice dedicati alla poesia, articolandosi tra famiglia, luoghi, eventi, stati d’animo e gusti personali. Ogni brano dimostra profondità e riflessione, con immediatezza, saltando bruscamente da un tema all’altro, ogni volta mostrandoci una parte preziosa di sé o sulla quale ha scelto di indagare con occhio sensibile.

È un libro da avere e da rileggere ogni tanto. Ne consiglio la lettura a tutti, soprattutto a chi non è un attento lettore di poesia, a chi sostiene di non avere la giusta inclinazione per questo ramo letterario. In questo libro troveranno versi che raccontano, con leggerezza e profondità, una vita comune nelle sue mille straordinarie sfaccettature.

Come nasce quest’opera letteraria?

Nasce dall’origine, dalla prima poesia che ho scritto all’età di 15 anni “Goccia di rugiada” finisce con “Verserò lacrime di ruggine” che non è l’ultima ma è una fine a mio avviso ideale. Mi piace pensare che la goccia di rugiada sia entrata in me e nel tempo sia diventata ruggine non nel senso di bruttura ma di intensità.  “La preghiera del guerriero” penultima poesia invece è stata inserita dopo il primo premio ricevuto al concorso “Città di Conegliano.

Quale messaggio vuoi trasmettere a tutti coloro che si ritroveranno tra le mani questo libro?

Vorrei trasmettere la duttilità della poesia nell’esprimere i sentimenti, vorrei che sentissero la musica perché è quello che cerco mentre scrivo e vorrei che fossero per tutti come un momento di quotidiana serenità.

Cosa pensi dell’editoria d’oggi?

Penso che ci siano molte e poche possibilità. Molte perché ci sono molti mezzi per pubblicare e poche perché le mode del momento prendono lo spazio a chi quello spazio lo merita veramente.

Leggi il mio libro perché…

 Per viaggiare in un’opera bidimensionale, scritta e musicale.

Progetti futuri?

Penso un altro libro di poesie ed uno di poesie per bambini.

Gocce di Ruggine, edizioni Publimedia merita 5 stelle su 5.

Per ordinare il libro: publimedia@alice.it

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Il Blog di Eleonora Marsella – © 2018 – P.I. 04939570752