“Eterno contrasto, perfetto incastro” di Serafina Lomaisto

“Ogni sera mi tormentava quella scena e quei ricordi, e anche durante il giorno la evitavo perché ogni volta che la vedevo ricordavo. E sono sicuro che anche per lei era così, che anche lei morisse dentro ogni volta che mi vedeva e ogni volta che sentiva il mio nome. Ero diventato ormai il suo incubo.”

Serafina Lomaisto ritorna sulle scene con Eterno contrasto, perfetto incastro, piccola ma intensa storia auto-pubblicata. Essa segue la vicenda di Gaia, una diciottenne la cui vita tranquilla viene improvvisamente sconvolta dal tentativo di stupro da parte di un ragazzo, Emiliano. Gaia cercherà di dimenticare e andare avanti, ma il destino metterà ancora Emiliano sulla sua strada, quando la ragazza viene assunta nello stesso studio di tatuaggi dove lavora lui. Inizia così un intreccio di vicende fra i due giovani e gli altri membri dello staff, Cristian e Massimo, narrate man mano attraverso i loro occhi e il loro punto di vista. Da tutto ciò traspare innanzitutto la forza delle emozioni: il coraggio di perdonare, nel caso di Gaia, o fare i conti con il proprio passato, nel caso di Emiliano, per vivere con serenità il proprio futuro. Un gran numero di forze e debolezze che vengono fuori tra i protagonisti, che segnano inesorabilmente le loro scelte e i loro destini.

L’autrice ci regala una storia da impatto e ricca di colpi di scena, basata su nient’altro che vite comuni in cui è facile rispecchiarsi. È una lettura veloce ma sufficiente a far riflettere a fondo, consigliatissima a tutti poiché sa trasportare in molte direzioni.

Come nasce quest’opera letteraria?

Nasce da un’idea che non sapevo bene come sviluppare, avevo in mente solo alcuni dei punti della storia. Alla fine però ho stravolto tutto perché mentre la mia parte razionale aveva deciso anche quali dovevano essere i protagonisti, le emozioni e la fantasia durante la scrittura hanno preso il sopravvento e ho lasciato che la penna scrivesse da sé. Rileggendo non ho mai avuto ripensamenti!

Quale messaggio vuoi trasmettere a tutti coloro che si ritroveranno tra le mani questo libro?

Prima di tutto che i libri possono raccontare anche qualcosa di vero e soprattutto qualcosa che a noi sembra sempre così lontana ma che, in realtà, può succederci dall’oggi al domani. Voglio che sia chiaro che tutti proviamo emozioni, in maniera differente e che tutti soffriamo nella vita, spesso in maniera ingiusta e crudele ma dobbiamo sempre avere il coraggio di riscoprire una nuova possibilità. Ho anche voluto porre l’attenzione su un tema molto delicato perché troppo spesso si punta il dito verso qualcosa o qualcuno ignorando tutti i retroscena o giudicando senza porgere una mano.

Leggi il mio libro perché…

È un viaggio attraverso le emozioni e la diversità che ci accomunano; tra le gioie e i dolori, la paura e il coraggio. È  una storia a prova di empatia e speranza!

Progetti futuri?

Sto lavorando al romanzo che racconterà la vita di uno dei personaggi più amati di “Eterno contrasto, perfetto incastro”: Emiliano! E mi auguro di pubblicarlo entro dicembre. Ho un altro romanzo nel cassetto che aspetta solo di veder la luce e un progetto in cantiere che spero di poter realizzare perché sarebbe una grande sfida ma anche una grandissima vittoria se dovessi riuscire a portarlo a termine. È un progetto che ha una valenza sociale ma non posso dire di più!

Eterno contrasto, perfetto incastro merita 4 stelle su 5.

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Il Blog di Eleonora Marsella – © 2018 – P.I. 04939570752