Le Letture del Mese CINQUE libri di autori emergenti

Marzo è appena terminato perché non fare il resoconto delle letture del mese?

Autori emergenti come parola d’ordine… pronti? Viaa!

 

Federico Carro, classe 1991, ha esordito nel mondo editoriale con Il Segreto del Verziere, un libro contemporaneo dove storicità e natura si incontrano per dar vita ad una storia mai letta.

 

Adesso è la volta di un meraviglioso fantasy scritto da Enrico Zini: l’autore presenterà il suo libro il 29 Aprile 2017 presso spazio5 a partire dalle ore 18. Esperia, edito da Solfanelli Editore tocca vari tempi quotidiani, costruendo personaggi ad hoc.

 

Se invece amate lo stile sperimentale REM di Loreto M. Crisci è il libro che fa per voi!

 

Amate, invece, il genere thriller? Luigi Papanice ha pubblicato il suo ultimo libro IL RICATTO, con un glossario dedicato alle armi.

 

Adolescenti, musica e …. cambiamenti: sono le parole d’ordine del libro di Linda Stella Coltro con il suo incantevole romanzo WHITE DRESS. L’autrice sarà ospite per Stazione Letteraria il 19 Aprile.

 

 

 

Leggi Tutto Nessun Commento

Il segreto del Verziere di Federico Carro

Un libro è – spesso- un racconto di emozioni, personaggi, occasioni.

Oggi vi parlo di Il segreto del Verziere di Federico Carro, autore emergente d’oggi.

Federico Carro nasce a La Spezia il 15 giugno 1991 ma cresce a Vernazza, a La Spezia gestisce un bar insieme allo zio e la scrittura fa parte della sua vita.

Il romanzo fonda due generi, quello surrealista e, in parte, thriller immergendo il lettore in un mondo dove il tempo pare essersi fermato.

Si parte dall’introdurre il regno del Re Lenoire fatto di pace e prosperità finché un giorno non si arriva al cosiddetto punto di rottura. La sua tranquillità sarà turbata dall’arrivo di un uomo misterioso che vuole dargli in dono un potere che va ben oltre le possibilità umane. Il Re, per timore che questo dono potesse essere un pericolo per se stesso e il suo regno, decide di relegarlo nei meandri del bosco credendo che potesse essere irraggiungibile. Il suo rifiuto porterà con sé una malattia che colpirà il sovrano e lo farà morire, portando al declino del suo stesso regno.

Gli succederà il figlio Lejacke, un principe che non riesce a capire la responsabilità affidatagli dal padre e che non riuscirà a modificare l’odio, la fame e la povertà che regnano tra la sua popolazione.

Un popolo che sarà dilaniato da un astio che darà vita a tante faide familiari, perdite di persone care e figli, ma anche di partenze e ritorni. Le loro storie s’intrecceranno per poi ricongiungersi in un’unica storia che accomunerà tutti quanti e, forse, scioglierà le catene imposte da un antico passato.

 

Il romanzo ha un suo particolare carattere distintivo ed è nel suo stile che ricorda tanto il dolce stilnovo di Dante, Petrarca e Boccaccio che riprodussero la ricercatezza lessicale e aulica della lingua italiana. Il racconto è ricco di descrizioni particolareggiate dei luoghi senza però indicare esattamente un luogo ben preciso forse per stessa volontà dell’autore che vuole mantenere il luogo di ambientazione riservato alla fantasia del lettore e a se stesso.

Il tema principale dello scritto è contemporaneo poiché, è un tributo alla natura e al rapporto, ad oggi conflittuale, che l’uomo ha con essa.

 

Come nasce il tuo libro?

La bozza del mio primo romanzo: “Il segreto del verziere” è nato nelle ultime fasi della scuola superiore, tratto dall’ispirazione che mi ha donato Vernazza, per la quale ho vissuto molti anni. La sua paesagistica, mista dal mare e dalle colline, inebriate dal suo profumo così unico, mi ha spinto a scrivere una storia in un lido fantastico e surreale, molto simile al paese poco prima citato.

Quale messaggio vuoi inviare?

Sicuramente questo libro può inviare diversi messaggi, quale l’amore, la perdita di cose che si sono lasciate andare con il tempo, come le tradizioni, la famiglia i propri cari, però sicuramente il messaggio più importante è quello di rispettare la natura che ci circonda. Tempo or sono la natura era in simbiosi con l’uomo, però il re di tale luogo di quell’epoca, rifiutò un dono immenso che la stessa natura gli ha voluto donare, esso rifiutando tale dono, la natura con il tempo si fece pervadere dall’astio, rinfacciando così, il proprio rancore alle future generazioni.

 

Leggi il mio libro perché…

Per non perdere le tradizioni che ci hanno portato nel presente e che per anni ci ha formato come siamo ora, per capire determinati concetti, quali l’amore, il rispetto, l’aiutare il prossimo, tutte parole che si possono trovare nel mio romanzo, e sempre di meno nella vita quotidiana e nella società che ci sta avvolgendo tuttora.

 

Progetti futuri?

In questi momenti sto terminando il mio secondo romanzo ispirato dalla città magica di Torino. Tale luogo mi ha dato idee grandiose, su parecchio lavoro da svolgere per il “sequel” del primo romanzo, facendo nascere così una trilogia che si svilupperà ben oltre a tale città, intitolato “il re della luce”. A breve comunque il primo romanzo di tale trilogia: “il re della luce l’ordine degli dèi oscuri”.

 

 

Numero di stelle 4 su 5 – Il segreto del Verziere di Federico Carro – Editore: Sacco – 168 pagine – prezzo di copertina 14,90 euro.

 

 

Si ringrazia per la collaborazione Maria Giovanna Fantasia.

Leggi Tutto Nessun Commento

Enrico Zini in Esperia, La rivolta

Esperia, La rivolta: un nuovo libro di un nuovo autore emergente.

Enrico Zini nasce a Pisa nel 1974 e fin da piccolo si appassiona alla storia antica e alla mitologia. Ha iniziato a scrivere molto giovane, partecipando anche a dei concorsi si poesia.

Di cosa tratta il suo libro?

Sullo scenario di Espera, isola leggendaria situata al centro del lago Tritonide, un lago che costeggia le catene dell’Atlante;; si svolgono le vicende mitologiche di diversi protagonisti ma di due in particolare: Awras, governatore di Menè, dedito a una pratica disumana “La Caccia”; uomo spietato e senza alcun sentimento di rimorso e consapevole del male che arreca alla sua antagonista; Shana, giovane sacerdotessa del popolo degli Afri, che cerca in ogni modo possibile, ma senza tradire i propri valori, di guidare e garantire la libertà del suo popolo dal governatore oppressore.

Insieme a questi due protagonisti vi sono altri personaggi che non devono essere considerati marginali, poiché ognuno di essi apporta un nuovo tassello alla storia. La moglie del governatore Hermia, una donna che non si lascia sopraffare dalle angherie del marito e che è disposta a donare la sua stessa vita pur di garantire un futuro ai propri figli; Mhemba, che oggi noi definiremmo il gigante buono, votato alla cura della propria figlioletta e alla protezione della sacerdotessa; le Hamaxhoni donne dal fascino abbagliante ma dedite alla guerra che dovranno riportare la giustizia e la pace in un luogo dove ogni tipologia di umanità è venuta a mancare a causa della crudeltà imposta da Awras. 

Il romanzo è molto ben curato nelle descrizioni dei luoghi, degli aspetti caratteriali e fisici dei personaggi, le Hamaxhoni ricordano il mito delle amazzoni, e denota uno studio attento dell’asse spazio temporale, dove si sviluppa ed evolve il romanzo.

Grazie a queste accuratezze, il racconto ci porta in un mondo fantastico in cui si fondono e miscelano svariati sentimenti contrastanti fra di loro come: amore e odio, guerra e pace.

 

Come nasce Esperia- La rivolta?

Questo libro è nato dall’amore primigenio per la storia e per la mitologia, in particolare greca e romana. Proprio da quest’ultima ho tratto gli spunti per i miei scritti che giacevano sparsi nel computer o nelle pagine di qualche diario o quaderno. Il mio carattere schivo e timido mi aveva frenato dal cercare di farli pubblicare per timore di una risposta negativa da parte degli editori. Poi quella che credevo fosse la donna della mia vita mi ha lasciato praticamente con l’anello in mano. Non è stato facile all’inizio, ma dopo un po’ ho trovato la forza per rimettermi in piedi. Per riacquistare la fiducia in me stesso ho deciso di riprendere in mano uno di quei vecchi scritti che avevo nel computer e l’ho terminato. Successivamente ho incominciato a cercare qualcuno che mi consigliasse nel trasformare quello scritto in un romanzo e che lo proponesse a più editori. Non avevo più paura del no di questi ultimi… se avevo superato il no della mia ex potevo superare quello di qualcuno che non avevo mai visto né conosciuto.

 

Quale messaggio vuoi inviare?

Che non bisogna negare le proprie paure ma superarle trasformandole in forza, che occorre riconoscere ma anche cercare di andare oltre i limiti propri a ogni essere umano per riuscire a superare gli ostacoli della vita e che la guerra, anche la più giusta, è sangue, dolore e morte e va evitata per quanto è possibile.

A quale pubblico è rivolto? Agli amanti del Fantasy, naturalmente, ma anche a quelli della nostra storia e della nostra mitologia e a coloro che credono nell’amore. Questo romanzo, pur essendo in alcune parti crudo, come lo sono la guerra e l’ oppressione, è pieno d’amore. Per fare solo qualche esempio, quello di una guida per il suo popolo, quello di una madre per i suoi figli, quello creduto impossibile, quello creduto perduto e ritrovato, e quello, che supera la dimensione meramente individuale, per la giustizia e la libertà.

 

Leggi il mio libro perché…

Perché è ricco di avventure e colpi di scena, perché mette al centro valori e sentimenti universali e anche per il fatto che questo libro Fantasy, riprendendo il mito delle Amazzoni di Diodoro Siculo, rimette al centro la tradizione mitologica mediterranea, spesso messa da parte in favore di quella nordica. Possiamo dire che il mio romanzo propone un’altra versione del mito delle Amazzoni Libiche più di duemila anni dopo quella scritta da Diodoro Siculo.

 

Progetti futuri?

Mi piacerebbe terminare il progetto che ho iniziato con questo libro e con il ciclo delle Hamaxhoni. Un viaggio che porterà me e i miei lettori a immergersi nei miti che sono alla base della nostra cultura millenaria rileggendo in maniera diversa quelli più famosi e scoprendo anche quelli meno conosciuti.

 

Numero di stelle 5 su 5 – Esperia, La rivolta di Enrico Zini – Editore: Tabula Fati – 264 pagine – prezzo di copertina 19,00 euro.

 

Si ringrazia per la collaborazione Maria Giovanna Fantasia.

Leggi Tutto Nessun Commento

REM di Loreto M. Crisci

Loreto M. Crisci, giovane autore esordiente, pubblica il romanzo REM, edito da Ilmiolibro.

Una storia interessante o forse un insieme di storie interessanti?

Un sogno intrecciato ad altri sogni.

Personaggi che incontrano caratteristici soggetti nell’arco del tempo, attraverso le pagine nate dalla penna di Loreto M. Crisci.

Un flash-back oppure no?

Un ricordo oppure realtà?

Domande, questioni e osservazioni che nascono spontanee leggendo REM, una storia avvincente che vi accompagnerà per qualche ora, un libricino che potrà cullarvi nel cuore della notte o caricarvi nell’arco della giornata: in qualsiasi caso una storia da conoscere.

Giulio Torrisi, Orlando Ferri, Alessandra, Cesare, Paolo, Tommaso Zen, la casa editrice Black Sparrow, Elisa….. chi sono?

I fantastici personaggi nati dalla penna di Loreto oppure da un sogno….

 

Trama, descrizioni, personaggi meritano 4 stelle su 5.

Intervistato per l’occasione ecco cosa racconta:

 

Come nasce REM?

Il mio libro nasce da un momento d’assenza, uno di quelli in cui ci si sofferma con gli occhi su qualcosa ma con la testa si viaggia. L’ho iniziato a scrivere così, incantato su un punto.

 

A quale pubblico è rivolto?

REM è per un pubblico incazzato, per un pubblico che cerca sensazioni forti.

 

Quale messaggio vuoi inviare?

Non c’è un messaggio un universale, REM è un sogno, ognuno leggerà qualcosa, ognuno leggerà se stesso.

 

Leggi il mio libro perché…

Tutto ciò che posso dire è che questo libro ti colpirà, forse lo amerai, forse no. Sono uno di quelli convinti che l’odio sia comunque un legame, qualcosa ti resterà sia essa positiva o negativa.

 

Progetti futuri?

Ho a breve finito la stesura di un nuovo romanzo, s’intitola “Burnout” per adesso non anticipo nient’altro.

 

Il mio libro, 98 pagine, prezzo di copertina 11 euro.

 

 

LEGGI REM

Pagina autore 

Ebook 

Libro cartaceo 

 

Leggi Tutto Nessun Commento

Il ricatto di Luigi Papanice

The Hawk (Il Falco) è lo pseudonimo sotto il quale si cela il vero nome dell’autore, Luigi Papanice classe 1945, vive a Malesco (VB). Ha iniziato a scrivere brevi racconti gialli e di spionaggio per il giornalino della scuola quando i suoi genitori lo mandarono in un collegio dove gli alunni erano organizzati come scout e lui era nel gruppo delle “aquile” così, per distinguersi, prese a farsi chiamare “The Hawk”. In questo post vi parlo di Il ricatto.

Questo romanzo è totalmente frutto di fantasia e continua a raccontare le avventure dei coniugi McGinnis. Dopo le avventure vissute in diverse parti del mondo Ricky McGinnis e la moglie Emily Bianchi hanno ripreso il loro normale servizio alla Casa Bianca. Il tempo trascorre senza particolari problemi insieme al susseguirsi delle stagioni, finché non arriva nuovamente l’estate.

Sulla scena irrompe nuovamente l’ex-agente sovietico Pavel Krupkin, vecchia conoscenza della coppia e dei loro amici-colleghi della Casa Bianca ma con delle nuove sembianze. Si ripresenta a Washington insieme alla sua sete di vendetta e con un piano che lascerà la stessa Emily e tutti i protagonisti completamente a bocca aperta.

Il tutto inizierà con il rapimento di Emily in cui saranno coinvolti tutti gli agenti della Casa Bianca, del FBI e delle forze speciali per riuscire a salvare la vita della loro collega.

Il tutto sarà arricchito da piani misteriosi per depistare le azioni del rapitore, da una serie di omicidi o presunti tale tutto in puro stile giallo e che manterranno il lettore incollato al libro per riuscire a capire come si evolveranno gli eventi e come sarà risolto il caso o se bisognerà aspettare il prossimo romanzo della collana per avere maggiori informazioni.

Punto degno di nota è la descrizione delle armi che sono ben descritte all’inizio del romanzo e che permettono al lettore di farsi un’idea delle armi nominate e utilizzate nel libro, ma anche di informarsi sull’origine di questi mezzi di difesa.

 

Come nasce Il ricatto?

I miei libri, dal primo, sono tutti nati quali frutto di fantasia anche se in alcuni casi richiamano, romanzandole, vicende realmente accadute nella recente storia mondiale.

 

Quale messaggio vuoi inviare?

Non ho la pretesa di inviare dei messaggi ai lettori o forse, utilizzando un vecchio detto, potrei dire “il crimine non paga”.

 

A quale pubblico è rivolto?

A tutti coloro ai quali piace il genere che definisco un cocktail fra azione/giallo/spionaggio con un pizzico di fantapolitica.

 

Leggi il mio libro perché…

Per il tempo che impiegherai a scorrerne le pagine sarai costretto a dimenticare i problemi quotidiani, insomma ti lascerai coinvolgere trasportandoti in un mondo … lascio a voi la definizione.

 

Progetti futuri?

Nessuno in particolare, per il momento ho “in cantiere” altre storie che mi stanno occupando. Sono impegnato con alcune presentazioni dei miei editi, la prima alla mattina del 26 Marzo a “IperLibro” Marzo mentre il 25 Aprile dovrò procedere alla presentazione dell’ultimo libro pubblicato (Il Ricatto); dimenticavo mercoledì 15 Marzo sono stato convocato per un’intervista alla radio locale.

 

 

Numero di stelle 4 su 5 – Il ricatto di The Hawk – Editore: Youcanprint – 302 pagine – prezzo di copertina 15,30 euro.

Si ringrazia per la collaborazione Maria Giovanna Fantasia.

 

LEGGI IL LIBRO

 

Leggi Tutto Nessun Commento

White dress di Linda Stella Coltro

White Dress è il nuovo romanzo che vi consiglio in questo nuovo post, scritto da Linda Stella Coltro nell’ambito dell’editoria d’oggi. L’autrice è nata a Milano nel 1991, ma è cresciuta a Verona. Nel 2015 si è trasferita presso la sua città natale.

La protagonista di questo romanzo è Gwendolyn Pickett o meglio conosciuta dai suoi familiari come Wendy, una sedicenne di New York che vive con la madre e il suo nuovo marito nel quartiere del Greenwich Village. In visa della luna di miele della madre, la ragazza viene affidata alle cure del padre che vive nel quartiere del Queens, considerato dalla madre della ragazza, Darcy, come un luogo pericolosissimo dove vivere. Nonostante le remore di Darcy, Wendy inizia la sua avventura estiva nel suo nuovo quartiere che le permetterà di poter fare nuove amicizie e di consolidare il rapporto un po’ deteriorato a causa del divorzio, con il padre, Gavin.

Una persona che la aiuterà a ritrovare se stessa è un amico di Gavin, Charles, proprietario di un locale, il White Dress dove i camerieri, oltre a svolgere il normale compito di servire i clienti, suonano e cantano. La grande chiave di svolta per Wendy arriverà con l’inizio del suo lavoro estivo come cameriera proprio al White Dress. In questo luogo magico conoscerà molte persone che diventeranno i suoi più cari amici e con cui condividerà le sue pene del passato, future ed anche le gioie.

Nel romanzo non mancano i colpi di scena che terranno il lettore con il fiato sospeso, ma vi sono anche delle riflessioni su come gestire al meglio i propri rapporti familiari e di amicizia e di come, alle volte, si possano recuperare con semplici gesti e parole. Inoltre, vi è un’ottima descrizione degli ambienti metropolitani e la vita che viene vissuta giornalmente dagli abitanti di un quartiere considerato periferico rispetto ad altri in una metropoli come New York.

 

Come nasce il tuo libro?

Ero in un periodo in cui ascoltavo molta musica dagli anni 70 ai 90 e guardavo molti film ambientati a New York, così mi venne l’ispirazione per una storia legata alla musica, come omaggio al mio primo amore. Sono presenti testi di canzoni di ogni genere, compreso un testo rap originale, scritto da un mio amico rapper, Arma Literal. Se non fosse stato per il suo prezioso contributo, avrei avuto difficoltà a proseguire la storia.

 

 

Quale messaggio vuoi inviare?

L’importanza dell’amore e dell’amicizia nella nostra vita, magari anche accompagnati dalla musica, che trasmettono tanta forza e coraggio.

 

A quale pubblico è rivolto?

Agli adolescenti principalmente, soprattutto quelli del liceo.

 

Leggi il mio libro perché…

Potrai leggere e magari anche cantare canzoni che non senti da tempo oppure non hai mai sentito e imparare il valore dell’amicizia e dell’amore.

 

Progetti futuri?

Sto lavorando ad un progetto che per ora preferisco tenere segreto per scaramanzia e sto anche scrivendo il sequel del secondo romanzo, Il cuore del mostro. E intanto ho tante storie incomplete che aspettano di diventare anch’esse dei romanzi.

 

 

Numero di stelle 4 su 5 – White Dress di Linda Stella Coltro – Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform– 222 pagine – prezzo di copertina 12,48 euro.

 

Si ringrazia per la collaborazione Maria Giovanna Fantasia.

Leggi Tutto Nessun Commento