biodiversità,eventi,il blog di eleonora marsella,Natura,salento,tiggiano

Natura e Biodiversità nel Salento

Il Salento è una terra ricca di tradizioni, occasioni e feste di diversa tipologia.

A Tiggiano il 18 Gennaio 2017 si terrà un evento importante dove natura, cultura e biodiversità si incontrano.

 

Il 18 Gennaio torna la caratteristica sagra della pestanaca, antico rito oggi simbolo di biodiversità natura e cultura.

 

Mercoledì 18 gennaio a Tiggiano (LE), in occasione della tradizionale Sagra della Pestanaca di Sant’Ippazio, Parco Naturale Otranto- Leuca , ProLoco e Cooperativa Sociale Terrarossa, con il Patrocinio dell’ Amministrazione Comunale, animeranno il Palazzo Baronale ed il centro storico con iniziative culturali riguardanti la biodiversità ed il ritorno alla terra.

A partire dalle ore 18, la pomologica dei “frutti d’inverno” e le “tavole della biodiversità” porteranno in mostra frutti, ortaggi, cereali e legumi anticamente diffusi, che oggi sono oggetto di recupero e conservazione. Gli artisti, Alberto Piccinni e Gianluigi Lazzari animeranno il “Punto zavirna&giuggiola”, luogo di raccolta e scambio di informazioni su gli arcaici usi, curiosità e proprietà di questi due eccezionali prodotti della terra quasi dimenticati.

Alle 18.30, l’ incontro tematico “Rete dei custodi ed azioni per la conservazione delle varietà tradizionali”moderato da Francesco Minonne, responsabile scientifico del Parco Otranto – Leuca, farà il punto sui progetti Integrati per la Biodiversità della Regione Puglia, Re.Ge.Fru.P., BiodiverSO e SaVeGraIN. Ai saluti del Sindaco di Tiggiano, Ippazio Antonio Morciano, seguiranno gli interventi dei responsabili del Porogetto Re.Ge.Fru.P. e di Rita Accogli curatrice dell’ tiggianoOrto Botanico Università del Salento e Mimma Piscopiello della ProLoco di Tiggiano. Sarà poi la volta dei custodi: Ippazio Belcuore (Pestanaca di Sant’Ippazio);Giuseppe Bene (Pisello secco di Vitigliano); Giuseppe Battocchio (Cicoria Bianca di Tricase) e di Donato Nuzzo di Casa delle AgriCulture per il Vivaio della Biodiversità di Castiglione d’Otranto.

Alle ore 19.00, proiezione in anteprima de “La Pestanaca de Santu Pati”, prodotta da Terrarossa per Sapori Autentici di Comunità e SAC Porta d’Oriente, a cura di Pier Paolo Battocchio, e di : “La marcia del seme” a cura dell’Ente Parco; “Vitigliano, a terra du Piseddu cucìulu” di Cooperativa Ulisside; “La cicoria bianca di Tricase” a cura di Salento Km0 e“Diversity Food” a cura di Klesha Production.

A chiudere il programma presso gli spazi di Palazzo Baronale la presentazione del libro Varietà frutticole Tradizionali del Salento – Biodiversità Conservazione Valorizzazione – a cura di Francesco Minonne e del Progetto Mulino di Comunità di Casa delle AgriCulture di Castiglione. tiggiano

A seguire nel centro storico del paese, tra piazza De Francesco e piazza Olivieri, la tradizionale Sagra della Pestanaca, giunta alla sua diciottesima edizione. Musica e divertimento assicurato oltre che l’imbarazzo della scelta per il palato: tra i numerosi piatti e bevande che vedono la coloratissima radice protagonista della serata, imperdibili i tortelli alla pestanaca e le birre alla pestanaca e alle giuggiole preparate per l’occasione dal primo Agri birrificio del Salento “Birrificio del Capo”.

Giovedì 19 gennaio: festeggiamenti religiosi, fiera mercato e presso gli Spazi di Sapori Autentici di Comunità del Balazzo Baronale avranno luogo le votazioni popolari e la premiazione del concorsonelle scuole di Tiggiano “Tutti i colori della pestanaca” a cura di Terrarossa Cooperativa Sociale.

Un invito rivolto a locali e viaggiatori a vivere l’ esperienza di un evento che un tempo apriva la stagione agraria del Capo di Leuca e che conserva ancora oggi il rinnovato fascino della tradizione e della ruralità più autentiche.

Leggi Tutto Nessun Commento

il blog di eleonora marsella,salento

Il ritorno alla scoperta

Il ritorno nel Salento dopo tanti mesi di metropoli romana è sempre emozionante e rilassante.

 

Lo è ancor di più nel periodo natalizio perché sai che anche i tuoi cugini che vivono a Milano torneranno giù e tu sarai felice, come una bambina, perché rivivrai quegli attimi di spensieratezza andata che il tempo non può restituirti.

 

“Ele lo sai che lo zio ha piantato delle melanzane spinose?”- Mi chiede mia zia Rosaria, qualche ora dopo il mio ritorno a casa.

“Melanzane spinose? E che è ‘sta novità? Certo che se ne inventa una più del diavolo!”

“Sì, sì, ti dico che sono spinose! Guarda in giardino!”- Mi indica lei con la mano lì fuori.

 

Ed io in giardino ci vado e scopro, ancora una volta, che mio zio sperimenta e pianta continuamente cose surreali!

15970462_1909286569303792_905218550_n

Non solo scopro che nel mondo esistono melanzane spinose, scopro essere anche arrampicanti e…. resistenti a qualsiasi temperatura!

Il Salento ricoperto di neve nelle ultime ore

Il Salento ricoperto di neve nelle ultime ore

Wikipedia (credibilità.. quanto basta) cita:

Il chayote (Sechium edule) è una specie della famiglie delle Cucurbitacee, originaria del Sud America e coltivata nei paesi dell’area costiera del continente e nelle isole. Il maggior esportatore di Chayote è la Costa Rica. È conosciuto anche in Italia, dove è chiamato zucca centenaria, zucchina spinosa, patata spinosa, melanzana spinosa, melanzana americana, lingua di lupo;patanzane; in realtà è corretto chiamarlo con il suo nome italianizzato dal nome scientifico Sechium edule (quindi sechio) oppure col nome spagnolo chayote, di origine azteco (chayutli).

 

Io, semplicemente, le chiamo ‘melanzane spinose’ ed è di questo che si tratta in fondo.

 

“Zio quanto sono strane  queste melanzane, dove le hai trovate?”

“Su internetttee”- Mi risponde ed io rido come se non ci fosse un domani.

Ancora una volta penso che il web è un fantastico mondo fatto di cose, tante cose, tante novità e tanti esperimenti.

“Ma si mangiano?”- Chiedo curiosa.

“Tua zia le ha fatte fritte un giorno.. Erano buone!”

La zia ci guarda, mi guarda come a dire “ma quali buone, non si potevano mangiare!” e io sorrido, ancora una volta, pensando alla bellezza del tornare a casa, scoprire che tutto è come sempre ma con qualche piccola novità in più dettata dal mondo che cambia e evolve.

 

Il miracolo del Natale è questo: la tua casa, i tuoi affetti e le novità dei tempi.

 

P.S.

Grazie al web ho anche scoperto che per tutte le vacanze natalizie si è parlato di melanzane spinose ma…. non erano altro che zucchine ‘spinose’ 🙂 

 

 

Leggi Tutto Nessun Commento

#IoconoscoEleonora

Di tanto in tanto mi piace parlare delle idee giovanili e fresche che ci sono in giro.

Proprio qualche giorno fa ho ricevuto un piccolo pacchetto che contiene un graaaande oggetto: LA LAMPADA DE IL BLOG DI ELEONORA MARSELLA!

Di cosa si tratta?

Si tratta di…. una lampada 3D che, personalizzabile, può assumere  sei varianti diverse di colore e può tenervi compagnia anche durante il lavoro o durante il cuore della notte.

Il giovane ragazzo Simone che le realizza fa parte da oggi delle mie collaborazioni e proprio perché ritengo sia un’idea interessante la proposta è questa:

Tutti gli autori, lettori, curiosi che volessero avere una lampada personalizzata usando il codice #IoconoscoEleonora potranno ottenere 5 euro di sconto sul prezzo dell’oggetto.

 

 

In questa galleria potete vedere la mia bellissima lampada…..

Se volete la lampada del vostro protagonista, del vostro libro, del vostro cantante o qualsiasi cosa personalizzabile contattando me potrete avere 5 euro di sconto. 🙂 #IoconoscoEleonora

ioconoscoeleonora

Leggi Tutto Nessun Commento

6000 Like- GIVEAWAY!GIVEAWAY!GIVEAWAY!

6000 Like!

6000 Like!

6000 Like!

 

14884597_10210437193627353_7018055047839068982_oSEIMILA VOLTE GRAZIE!

 

Questo post nasce per ringraziare ognuno di voi per la stima, il calore e la gentilezza che ogni giorno dimostrate attraverso questa piccola realtà de Il blog di Eleonora Marsella.

Gli autori esordienti, ormai, fanno parte integrante della mia vita e voi, miei cari lettori, colorate le mie giornate per questo ho deciso di lanciare un nuovo giveaway che si concluderà il 30 Novembre in cui sarà possibile vincere IL SET DA SCRITTURA FIRMATO IL BLOG DI ELEONORA MARSELLA.

 

Partecipare sarà facile, seguite questi pochi passi.

 

  1. Metti Like alla Pagina Facebook del Blog https://www.facebook.com/Ilblogdieleonoramarsella/
  2. Iscriviti alla newsletter http://ilblogdieleonoramarsella.it/newsletter/
  3. Iscriviti al canale Youtube https://www.youtube.com/channel/UCReOYFN8Bp9WzXdndMDeq_g
  4. Partecipa all’evento facebook COMMENTANDO o COMUNICANDO la tua partecipazione sull’evento stesso

 

 

Quattro passaggi fondamentali per partecipare al giveaway, ogni partecipante che avrà comunicato la sua presenza sull’evento riceverà un numero e il giorno 1 DICEMBRE comunicherò i vincitori… sì, perché ci sono diversi gadget da accaparrarsi.

Cosa si riceve? IL SET DA SCRITTURA!

 

Tutto chiaro?

Like, Iscrizione, Youtube, Evento :))

 

Per tutti gli autori, artisti e poeti che necessitano di promozione>> Ilblogdieleonoramarsella@gmail.com

P.S.

I romani e dintorni potranno ritirare il gadget di persona al Teatro Trastevere il 15 Dicembre al salotto letterario.

Leggi Tutto 1 Commento

Novità per l’area marina protetta della costa Otranto-Leuca

Ieri, 3 novembre presso la Sala Consiliare del Comune di Otranto, si è tenuto un incontro operativo tra i sindaci dei comuni costieri interessati, l’Università del Salento e i consulenti di Ispra, incaricati dal Ministero Ambiente per aprire le valutazioni circa l’istituzione, la perimetrazione dei diversi ambiti e le previsioni regolamentari. (Prioritariamente verranno coinvolte le comunità e gli operatori più direttamente interessati in modo da poter comprendere insieme il percorso da seguire).

Finalmente si parte con l’area marina protetta costa Otranto-Leuca, dopo tanti anni: “Abbiamo lavorato a lungo per vedere realizzato l’obiettivo di istituire un’area marina protetta lungo lo specchio acqueo marino prospiciente l’area del parco naturale regionale a terra Costa Otranto-Leuca”, dichiara il Sindaco 4-1Luciano Cariddi. ”Diversi studi sono già stati realizzati nel tempo grazie soprattutto alla collaborazione con l’Università del Salento che consideriamo partner in questa nostra iniziativa, e grazie ai quali è stata dimostrata la notevole valenza ambientale del nostro mare. Un gran lavoro si è dovuto svolgere anche a livello istituzionale per fare in modo che il Ministero Ambiente ci inserisse nella nuova programmazione delle aree marine protette e in questo abbiamo avuto una collaborazione sinergica ai diversi livelli con la Provincia di Lecce e la Regione Puglia, ma anche con i nostri parlamentari e in particolare grazie al Senatore Francesco Bruni che ha trasferito l’impegno in seno alla Commissione Ambiente del Senato, consentendo di definire finalmente l’iter istitutivo”.

 

Leggi Tutto Nessun Commento

Curiosita,festività,il blog di eleonora marsella,ognissanti,ponte

Ponte di Ognissanti

Mi son svegliata e ho pensato fosse domenica. Perché? Forse perché si percepisce nell’aria odore di vacanza.

ognissantiSono scesa giù a passeggiare insieme ad Africa e i negozi erano tutti chiusi tranne quelli gestiti da cinesi e arabi, questo perché loro non festeggiano, questa è una faccenda che riguarda solo noi cristiani.

Perché le scuole sono chiuse? Perché non si va a lavoro (ma si percepisce ugualmente lo stipendio, per chi può)? Perché sento aria di vacanza?

Oggi è 1 Novembre- stica*** direbbe qualcuno- e domani sarà 2 Novembre, festa anche domani, dunque ci troviamo nel Ponte degli Ognissanti (prima informazione).

 

Innanzitutto…

<<La festa di Tutti i Santi, esattamente come il nome suggerisce, commemora tutti i santi della storia della cristianità. Infatti, nel calendario civile italiano, ogni giorno è dedicato ad un santo o a un martire, ma, in realtà, i santi della cristianità sono molti di più di 365 e per questo motivo, non tutti possono trovare spazio nel calendario>>.

 

Storicamente..

<< Troviamo le prime tracce di questa ricorrenza cristiana già durante il IV secolo d.C., sebbene all’epoca la ricorrenza cadesse in primavera e non nel tardo autunno come avviene oggi. La festa di Tutti i Santi, esattamente come il nome suggerisce, commemora tutti i santi della storia della cristianità. Infatti, nel calendario civile italiano, ogni giorno è dedicato ad un santo o a un martire, ma, in realtà, i santi della cristianità sono molti di più di 365 e per questo motivo, non tutti possono trovare spazio nel calendario.

Il 1° di novembre di ogni anno, si commemora il ricordo delle loro vite e dei loro martirii, ovvero si ricorda quanto importanti siano stati i loro sacrifici e i loro gesti per la storia cristiana.

Fu papa Gregorio IV, nell’835 d.C., a richiedere espressamente all’allora re franco Luigi il Pio di ufficializzare questa celebrazione come festa di precetto e fissare la sua data il 1° di novembre di ogni anno. Cosa che effettivamente accadde ed è rimasta tuttora invariata, nonostante siano trascorsi più di mille anni.

Vi sono delle interpretazioni molto controverse sul perché si sia scelta proprio tale giorno per commemorare tutti i santi della cristianità. Alcuni studi antropologici recenti fanno notare una certa continuità temporale con la festa celtica di “Samhain”, da cui ha avuto origine Halloween. Samhain è il capodanno celtico e secondo le credenze di questo popolo, durante la notte a cavallo fra il 31 ottobre e il 1° novembre, i defunti tornano dall’oltretomba e camminano sulla terra, fra i viventi>>.

 

Origini antichissime dunque per questi giorni di riposo di cui godiamo oggi, qualcuno narra che la festività sia collegata con Halloween, voi cosa ne pensate? Avete festeggiato ieri? (cosa, nello specifico)?

Buon ponte di Ognissanti a tutti!

 

Sito consultato: https://www.giorni-festivi.it/ognissanti.php

 

Leggi Tutto Nessun Commento

Il Blog di Eleonora Marsella – © 2018 – P.I. 04939570752