“Agnese” di Liliana Casadei

Centodieci pagine che vi terranno attaccati alla carta: Liliana Casadei m’ha incantato e lo farà anche con voi con questo suo nuovo testo.

“Agnese” pubblicato con Scatole parlanti è un piccolo romanzo MERAVIGLIOSO.

La protagonista, giovanissima, aspirante criminologa, vive a Genova con altre persone, anzi personaggi tutti particolari tra loro.

Sauro, Flavio, Giulia, la proprietaria di casa e non solo colorano l’abitazione dalla colazione a notte fonda.

Il finale vi lascia spiazzati: un qualcosa che non avreste mai immaginato, io per prima.

E poi… beh, poi c’è la nonna di Agnese, un tempo attrice, ora però il peso degli anni si fan sentire e così la vecchiaia bussa alla sua porta: nonna e nipote non son preparate per questo.

 Un lungo viaggio, il viaggio della vita le aspetta.

Liliana Casadei con “Agnese” m’ha incantata. Innamorata del suo stile, attenderò con vera ansia un nuovo romanzo.

110 pagine, prezzo di copertina 13 euro.

COME NASCE QUEST’OPERA LETTERARIA?

“Agnese” nasce dal desiderio di trattare due temi che mi premono molto: la solitudine, intesa come alienazione all’interno della propria zona comfort e la necessità di essere sè stessi, di seguire pienamente la propria indole, a discapito del benestare di chi ci sta di fianco. La protagonista vive nel suo mondo, crede di avere le redini della propria esistenza e sa perfettamente quale strada prendere, ma la vita la metterà di fronte alle infinite possibilità che ha in serbo per lei non appena avrà il coraggio di varcare la soglia che la separa dal mondo reale.

Questa è la storia  di un’iniziazione…un’iniziazione alla vita reale, oltre il comfort del piccolo paradiso domestico, un’iniziazione anche all’amore.

QUALE MESSAGGIO VUOI TRASMETTERE A TUTTI COLORO CHE SI RITROVERANNO TRA LE MANI QUESTO LIBRO?

Quello che mi preme di più è la necessità di essere sè stessi, di comprendere con lucidità la propria indole e seguirla. Ci vuole molto coraggio e determinazione per trovare il proprio posto nel mondo, premettendo che non si tratta mai di un posto  fisico..

LEGGI IL MIO LIBRO PERCHE‘..  saprà sorprenderti, quando pensi di aver capito è proprio quello il momento in cui ti rendi conto di non sapere chi hai di fronte.

PROGETTI FUTURI?

Nel futuro prossimo il progetto che mi preme di più ha come punto di partenza la poesia, ma si tratta di qualcosa di nuovo. È un lavoro che unisce due discipline artistiche e che sperò saprà arrivare dritto al cuore di chi legge, proprio grazie alla sua immediatezza.

Nei miei pensieri, ma solo nei miei pensieri per il momento, c’è un nuovo romanzo…

AMAZON

Leggi Tutto Nessun Commento

Eventi letterari 2020

Lo so, lo so.. è solo il 15 Gennaio ma possiamo già comunicarvi le prossime date dove sarà possibile partecipare!

25-26 Gennaio a Modena Workshop “La vita del libro”

31 Gennaio- #StazioneLetteraria a Radio Godot

1 Febbraio a Cremona. Presentazione letteraria in libreria

22 Febbraio a Modena Workshop “Come promuoversi online. Dalla scrittura alla libreria”

6 Marzo a Firenze. Presentazione letteraria in Libreria

7 Marzo a Modena. Presentazione letteraria all’interno della manifestazione Modena Buk

8 Marzo a Modena. Interviste in diretta Facebook

4-5 Aprile a Fiorano Modenese. Arte Festival (fiera con autori, editori, poeti, creativi, hobbisti, pittori, fotografi)

21 Aprile a Cagliari. Presentazione letteraria in libreria

22-25 Aprile Iglesias. Fiera del libro

14-18 Maggio. Salone del libro di Torino

31 Maggio- 2 Giugno. Fiera del libro di Imperia

Prometto di aggiornare costantemente la lista degli eventi del 2020.

Per domande, informazioni, costi, baci e abbracci: Ilblogdieleonoramarsella@gmail.com



VISITA il mio canale YOUTUBE

Leggi Tutto Nessun Commento

Concorso Letterario Arte Festival 2020

REGOLAMENTO

ARTE FESTIVAL 2020

  1. Il concorso letterario ARTE FESTIVAL 2020 è rivolto ad autori italiani  e  stranieri  per  racconti  inediti scritti in lingua italiana. Può partecipare chiunque.
  2. I temi del concorso letterario sono tre: Anna Frank, Gandhi e Freud.
  3. I racconti, poesie, filastrocche o sonetti dovranno essere inediti e pertanto non potranno essere rifacimenti, né riedizioni modificate di lavori editi.  La lunghezza dei racconti può raggiungere un massimo di 6.000 battute (spazi inclusi). Ogni autore potrà inviare uno o più racconti e per ogni racconto dovrà versare un contributo di lettura.
  4. Le opere dovranno essere inviate con la seguente modalità:

una copia in formato digitale salvata in formato .doc o .rtf e inviata via posta elettronica all’indirizzo artefestival2020@gmail.com Il file del racconto allegato non dovrà contenere dati personali dell’autore. Nella pagina della e-mail invece, l’autore dovrà scrivere il titolo dell’opera, i propri dati personali (nome, cognome, data di nascita, indirizzo postale, telefono, e-mail). Dovrà seguire una breve dichiarazione di inedicità dell’opera e inoltre la dichiarazione: “Ai sensi del D.Lgs. 196/2003 a tutela della privacy, autorizzo espressamente Eleonora Marsella al trattamento dei miei dati personali”;

  • Per la partecipazione al Concorso, per ogni racconto inviato è richiesto un contributo di lettura di € 10,00 da versare tramite bonifico bancario intestato a: Eleonora Marsella iBAN: IT14R3608105138278309978312 o paypal: eleonora.marsella@libero.it entro il 28 febbraio 2020.
  • Le opere giudicate idonee a partecipare verranno sottoposte a una giuria che dovrà stabilire una rosa di 20 finalisti e nominare i vincitori. Le valutazioni della giuria sono insindacabili. Farà seguito la comunicazione personale agli autori selezionati e candidati al primo premio.
  • La semplice partecipazione al Concorso costituisce autorizzazione alla pubblicazione e all’utilizzo dei dati anagrafici dell’autore ai fini di comunicazioni relative al Concorso. Inoltre gli autori, accettando il presente regolamento, rinunciano a qualsiasi pretesa economica per profitti derivanti dalle vendite del libro o rivista in cui sarà pubblicato il proprio racconto. Inoltre gli autori autorizzano Arte Festival  a utilizzare i racconti inviati al Concorso come testi per rappresentazioni teatrali e riproduzioni audio. In ogni caso gli autori saranno liberi di utilizzare le proprie opere anche per altri scopi.
  • I vincitori riceveranno l’attestato di partecipazione, un set di scrittura e un gentile omaggio offerto da Il blog di Eleonora Marsella.
  • La premiazione si svolgerà durante il weekend del 4/5 Aprile 2020 in centro a Fiorano Modenese, maggiori dettagli verrano inviati in seguito.
  • Devolviamo tutto all’associazione Dalla parte dei più deboli.
  • Progetto in collaborazione con Mosaico Edizioni

Data__________________                   Firma_____________________________________________

Ai sensi del D.Lgs. 196/2003 a tutela della privacy, autorizzo espressamente Eleonora Marsella al trattamento dei miei dati personali.

Data__________________                   Firma_____________________________________________

Leggi Tutto Nessun Commento

Arte Festival 2020

Dopo il bellissimo Festival di Dicembre a Modena ne stiamo organizzando un altro a Fiorano Modenese, il 4-5 Aprile 2020 dal mattino al tramonto.
Un weekend nel centro storico dove autori, editori, artisti, creativi si incontreranno per dar vita a qualcosa di magico.
Si terranno poi laboratori per bambini, workshop di scrittura, esposizione artistiche, fotografiche e i bellissimi circensi.


I Blogger possono venire per intervistare i partecipanti e riceveranno dei gadget in omaggio oltre alle fotografie professionali.

Per candidarsi come scrittori, editori, artisti, espositori: Artefestival2020@gmail.com

FESTIVAL DI MODENA GUARDA IL VIDEO!

Leggi Tutto Nessun Commento

Eventi per #AutoriEmergenti

Il nuovo anno è arrivato: siete pronti?

VEICOLARE CULTURA è la mia MISSIONE: eccoci!

Prossimi eventi per #AutoriEmergenti

  1. 18/19 Gennaio SALONE DELLA CULTURA a Milano
  2. 25/26 Gennaio Corso di Scrittura e Promozione sui social a Modena
  3. 1 Febbraio. Presentazione Letteraria a Cremona
  4. 22 Febbraio. Workshop alla Mondadori di Modena per imparare a comunicare attraverso Facebook
  5. 6 Marzo. Presentazione Letteraria a Firenze
  6. 5/6 Aprile Festival d’arte e letteratura a Fiorano Modenese
  7. 14/18 Maggio. Salone del libro di Torino
  8. 29 Maggio- 2 Giugno- Festival della Cultura ad Imperia

Leggi Tutto Nessun Commento

La fata delle anime di Alberto Campora


“Era proprio vero, la notte ma anche il giorno appartengono agli innamorati. Anja e madamin Costanza la amavano. La amavano oltre il limite che rende l’amore tollerabile. Chi brucia di passione, come una candela nella notte, è destinato a consumarsi e morire.”


Parole forti, come buona parte dei contenuti di questo romanzo: La fata delle anime, opera autopubblicata di Alberto Campora, non è una storia per deboli di stomaco, in quanto le azioni della protagonista non risparmiano sulla violenza di uno scempio.

Serena, alias Lilith Blue, è una giovane quanto pericolosa criminale che rende insonni le notti di Torino, portando sangue e morte su chiunque sia abbastanza folle da incrociare la sua strada. Gestisce un giro di prostituzione segreto nel quale riesce a reclutare anche una sua ex insegnante, Costanza, trascinandola con violenza lontano dalla sua vita monotona, spezzata di recente da un matrimonio fallito. Quello che inizialmente era un piano per vendicarsi di un torto subito in passato da Costanza, con il tempo diventerà un profondo sentimento nei suoi confronti. Nel frattempo, però, Serena dovrà vedersela con una setta misteriosa e antica che uccide prostitute… e quando alcune delle sue ragazze cominciano a sparire, giunge l’ora per Lilith Blue di andare a caccia.
Scritto con uno stile scorrevole e dettagliato al punto giusto, condito con l’accento torinese che dona originalità alla storia, l’autore ci presenta una nuova antieroina tutta italiana: cupa, sadica, tormentata da un passato ricolmo di sofferenza, eppure dotata di un forte senso di giustizia quando si tratta di proteggere chi le è caro. E pur di proteggere non esita a infliggere incredibili sofferenze su chi osa mettersi sul suo cammino. La fata delle anime è un titolo interessante, ma ricolmo di sangue e violenza: se non temete di leggerne in quantità tra queste pagine, è ciò che fa per voi.

 

Come nasce quest’opera letteraria?
La fata delle anime è nata, come la maggior parte delle mie opere, per puro caso. Stavo guardando una foto un po’ osé di una ragazza sul web e qualcosa è scattato nella mia mente, mi sono detto che sarebbe stata un’ottima protagonista per una storia splatter punk e ho iniziato a pensare chi farle uccidere, come e perché. Un’idea tira l’altra ed alla fine è nato il libro.


Quale messaggio vuoi trasmettere a tutti coloro che si ritroveranno tra le mani questo libro?
Sostanzialmente non desidero trasmettere un messaggio, non ho la presunzione di avere qualcosa da insegnare al prossimo, desidero soltanto intrattenere i miei pochi lettori, cercando di farli divertire. Inoltre, le mie storie sono surreali e ferocissime spero davvero che nessuno le prenda come esempio e si ispiri ad esse, non desidero diventare il padre spirituale di un serial killer. Mi sento soddisfatto quando i miei lettori mi dicono: “mi sono divertito, mi hai shockato ma, leggendo il tuo libro, ho passato dei bei momenti, dimenticando i miei problemi di tutti i giorni.”


Cosa pensi dell’editoria d’oggi?
Sinceramente è difficile esprimere un giudizio sereno. Temo che l’editoria italiana sia prigioniera della politica, del politicamente corretto e del vendere a tutti i costi, altrimenti non si spiegherebbe la quasi scomparsa del genere horror dalle pubblicazioni mainstream. Ormai certi generi un po’ più liberi, dissacranti e politicamente scorretti sono relegati a piccole case editrici di nicchia o al self publishing, quando nei gloriosi anni ottanta, anni della mia giovinezza e dei miei primi scritti andati perduti, dominavano le classifiche. La cosa sconcertante è la comparsa di libri scritti da anonimi ghost writer e poi attribuiti a personaggi televisivi, sportivi, attori e compagnia cantante, che scalano le classifiche e, ahimè, vengono davvero letti. Avendo letto diversi esordienti, costretti a pubblicare in self publishing come me o per piccolissime case editrici i più fortunati, credo che in Italia ci sia tanto potenziale inespresso e che si perderà almeno un’intera generazione di scrittori.


  Leggi il mio libro perché…
Perché è tremendo (nel senso buono) e ti divertirà, ci sono personaggi da amare ed altri da odiare. È una storia dove non esistono i buoni. Se ami le storie truculente, lo splatter punk, l’erotismo e personaggi dominati da follia e cattiveria, la fata delle anime è il tuo libro.


  Progetti futuri?
Sto rivedendo le mie vecchie opere e presto farò uscire qualcosa di nuovo. Sono più di trent’anni che scrivo e ho una valanga di roba da correggere e poi pubblicare. Ultimamente ho un po’ trascurato il teatro, che in passato mi ha dato piccole soddisfazioni sia in Italia che Germania, spero trovare presto lo spunto per scrivere un nuovo copione.


Il libro merita 4 stelle su 5

 

 

Leggi Tutto 1 Commento

Il Blog di Eleonora Marsella – © 2018 – P.I. 04939570752