Mi chiamo Eleonora, ho 25 anni e sono Blogger, sempre.

È utile spiegare in cosa consiste il mio lavoro.

Diviene utile per tanti versi schiarirsi le idee insieme e dare un nome, una collocazione, una definizione alle cose.

 

Sono Blogger per professione e mi occupo di promozione editoriale nel mondo degli autori emergenti da diversi anni.

 

Come in un insieme la promozione contiene la recensione del libro e tutto ciò che io scrivo di una suddetta opera letteraria è frutto del mio pensiero, della mia personale critica figlia dell’etica, della professionalità e della dedizione che nutro per questo lavoro.

 

Incontro autori esordienti quotidianamente da diversi anni e cullo le loro opere come se fossero anche figli miei e quando leggo un’opera letteraria di uno scrittore meno dotato, acerbo o non ancora pronto, non lo stronco, anzi, lo considero una risorsa perché ogni creativo come ogni persona è prezioso e può solo migliorare, insieme anche al mio Team. 

 

Stroncare un lavoro o una persona che può solo migliorare non è necessario e non deve accadere.

In questo caso critico il libro, stilo una lista di elementi da migliorare, ne discuto insieme l’autore e si ragiona insieme al fine unico di MIGLIORARSI.

Sembra strano ma do una critica oggettiva dell’opera stessa e tutto ciò che esce dalla mia mente e si trasforma in inchiostro, è assolutamente veritiero.

 

 

Si fa strada, nella vita, quando si è sinceri ed è una filosofia di pensiero e azione che applico da 25 anni (nella mia vita) e da 6 anni attraverso il mio personal blog ovvero la mia finestra sul mondo.

La professionalità va di pari passo con l’etica e divengono due elementi indivisibili e senza l’uno non può esistere l’altro.

 

Per essere buoni critici e buoni recensori è necessario, dunque, avere rispetto delle persone che sono, prima di tutto, vita. (E questa è anche la base della quotidianità umana)

 

La violazione della privacy di una comunicazione è certamente lontana dal concetto di rispetto ed è dunque anche lontana dal concetto di cultura.

 

È lontano dalla cultura e dal mondo delle lettere lo sfregio attribuito al lavoro altrui e la voluta confusione tra promozione e recensione, nonostante ci sia in commercio il vocabolario da diversi anni e in diversi formati.

 

Mi chiamo Eleonora, ho 25 anni  studio, leggo e scrivo da sempre.

Mi chiamo Eleonora, ho 25 anni e rispetto le persone da sempre.

Mi chiamo Eleonora, ho 25 anni e il lavoro altrui è sacro, per me, da sempre.

 

Mi chiamo Eleonora, ho 25 anni e sono Blogger, sempre.

 

Leggi Tutto 1 Commento

autori emergenti,matteo nepi,recensioni

Dentro Me di Matteo Nepi

Non mi capita molto spesso di trovare un libro come quello di oggi, che riesca a scrivere e narrare bene le proprie fragilità e le emozioni coinvolgendoti nella storia narrata. “Dentro me” riesce molto bene in questo intento e il suo autore, Matteo Nepi, nato a Milano laureato in Scienze Politiche e dal 2008 vive a Dublino; riesce a raggiungere quest’obbiettivo con il suo romanzo d’esordio.

Ci troviamo in una Milano degli anni novanta dove Andrea Fiacchini, studente universitario alla facoltà di giurisprudenza, è un giovane introverso proveniente da una famiglia di genitori separati che, presi dalle loro contrasti, si sono occupati poco di lui.

Il rapporto difficile con i genitori e soprattutto con il padre, lo porterà a non riuscire a superare i malesseri che i giovani della sua età devono affrontare, portandosi con sé le sue problematiche infantili.

Riesce, comunque, ad instaurare un’amicizia molto duratura con il suo amico Loris che lo sosterrà sempre dandogli dei consigli che lo porteranno a guardarsi dentro e a scavare nella profondità del suo animo.

L’autore si rivolge direttamente al lettore mettendolo, in questo modo, subito a proprio agio e facendogli leggere il romanzo tutto d’un fiato. Aiuta tantissimo la scrittura, molto chiara e la giusta collocazione dei dialoghi, molto intensi, che spezzano bene il ritmo della narrazione.

Ognuno di noi si ritroverà nei racconti del giovane Andrea: la continua ricerca del senso della vita, le tristezze di quando ancora non si riesce a capire se si è carne o pesce, l’amicizia, le paure e i timori per il futuro che verrà, la solitudine e la tristezza ma, sopra ogni cosa, l’amore.

Con Andrea, Matteo Nepi, ci accompagna in un viaggio che, inevitabilmente, ci fa riflettere sulle dinamiche dei sentimenti umani e sulle nostre fragilità che possono essere spazzate via quando riusciamo a trovare il giusto equilibrio e la giusta serenità d’animo.

 

Come nasce quest’opera letteraria?

Una mattina d’inverno in un’aula universitaria. Su quello che doveva essere il quaderno degli appunti iniziai a descrivere la scena di uno studente universitario che usciva di casa per andare a sostenere un esame.

 

Quale messaggio vuoi trasmettere a tutti coloro che si ritroveranno tra le mani questo libro?

Che la felicità è spesso lì dietro l’angolo, basta avere la follia di rincorrerla e la pazienza di aspettarla.

 

Cosa pensi dell’editoria d’oggi?

Mi rivolgo ai ragazzi che si avvicinano alla scrittura o che sono in cerca di una casa editrice per il loro primo romanzo. Non cedete subito a chi vi propone la pubblicazione in cambio di denaro. Siate accorti, esistono anche le case editrici che non chiedono contributi all’autore. Non abbiate fretta, tanto i sogni non ve li ruba nessuno.

 

Leggi il mio libro perché…

Perché è una storia semplice, un viaggio dove sarai accompagnato dai personaggi. Perché ti regalo un po’ delle mie emozioni, le stesse che mi facevano scrivere per otto ore al giorno.

Progetti futuri?

Sto ultimando un romanzo ambientato tra Italia, Venezuela e Panama. Anche questa è una storia semplice, di vita vissuta.

 

 

 

Numero di stelle 5 su 5 – Dentro me di Matteo Nepi – Editore: Pav Edizioni –  – prezzo di copertina 13,90 euro.

Si ringrazia per la collaborazione Maria Giovanna Fantasia.

Leggi Tutto Nessun Commento

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE “CITTÀ DI MESAGNE”- XVI Edizione – Anno 2018

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE CITTÀ DI MESAGNE”

OPERE DI DI TEATRO, NARRATIVA E POESIA INEDITE

E DI SAGGISTICA, NARRATIVA E POESIA EDITE

XVI Edizione – Anno 2018

 

L’Associazione Culturale “Solidea (1 Utopia)” promuove la XVI edizione del Premio Nazionale “CITTÀ DI MESAGNE” con il bando del presente Concorso per opere di Teatro, Narrativa e Poesia inedite e di Saggistica, Narrativa e Poesia edite, a tema libero, articolato in:

– Categoria “A” (adulti, per tutte le Sezz.)

– Categoria “B”, (giovani tra i 15 ed i 21 anni di età fino a tutto il 2018, limitata alle Sez. Narrativa e Poesia Inedite).

 

Regolamento

 Le opere inedite, anche se vincitrici di precedenti primi premi in altri concorsi: nr 1 (uno) racconto breve, di contenuto indicativamente non superiore alle 6 (sei) cartelle, e/o un numero massimo di 3 (tre) liriche, di contenuto indicativamente non superiore ad 1 (una) cartella ciascuna, e/o nr 1 (una) opera teatrale, preferibilmente di ispirazione originale, non frutto di adattamento né di rielaborazione, completa di sinossi ed elenco caratteri, di contenuto indicativamente non superiore alla 40 (quaranta) cartelle e durata non superiore ai 90 (novanta) minuti, anche se già rappresentata, e/o

Le opere edite, per le Sezioni di Narrativa, Poesia e Saggistica, anche se già  vincitrici in altri concorsi:

nr 1 (uno) romanzo o raccolta di racconti e/o

nr 1 (una) raccolta di liriche e/o

nr 1 (uno) saggio monografico, edito possibilmente nell’anno in corso e di carattere letterario, storico-artistico, socio-pedagogico, scientifico, che abbia attinenza con la realtà salentina e pugliese per i contenuti esposti oppure per i legami vantati dall’autore (provenienza, parentela, consuetudine, affezione), devono pervenire a mezzo plico ordinario all’Associazione in 6 (sei) copie, di cui, per l’inedito, solo una recante le generalità complete dell’autore, con dichiarazione sottoscritta di paternità delle stesse ed implicito consenso alla eventuale utilizzazione gratuita in letture pubbliche o in antologia da parte dell’Associazione organizzatrice. E’ fatto obbligo di allegarvi Scheda di Adesione e cedola comprovante il versamento del contributo di partecipazione; è facoltà del concorrente unire curriculum e foto.

Le cartelle degli elaborati inediti (indicativamente 30 righe) si intendono stampate su comuni fogli bianchi A4, retro bianco, non rilegati né uniti da punti per cucitrice; le pagine devono essere numerate e spoglie di ornamenti grafici. Gli elaborati di Narrativa e Poesia inedite possono essere inoltrati via e-mail in formato Word e firmati in calce, con un contributo maggiorato di 5 (cinque) euro per sezione.

Opere pubblicate su siti Internet sono considerate inedite.

Per l’edito: ove di preferenza, in alternativa alle 6 (sei) copie richieste dal bando, è consentito l’invio di 2 (due) sole copie del libro nella veste tipografica originaria, con l’aggiunta di nr 5 (cinque) fotocopie integrali dello stesso; l’autore vincitore porterà al seguito altre copie in occasione della presentazione-premiazione conclusiva. La paternità letteraria resta dell’Autore.

Con decorrenza immediata, il termine ultimo di invio delle opere è la data del 17 luglio 2018, per la quale farà fede il timbro postale.

A parziale copertura delle spese organizzative, si richiede un contributo di 20 (venti) euro per ciascuna opera edita e per ciascuna Sezione       inediti della categoria “A” (*), ridotto a 5 (cinque) euro per le fasce giovanili (categoria “B”), da far pervenire con postagiro o versamento sul c/c postale n. 001004725626, oppure per bonifico con cod. IBAN IT 08Y0760115900 001004725626, intestato alla Associazione Culturale “SOLIDEA (1 UTOPIA)” – Via Parini 7 – 72023 MESAGNE (BR).

 

(*) Per la Sezione Poesia inedita intendasi, quindi, contributo unico e totale per la terna di liriche presentate; un libro, un racconto o un testo teatrale inediti costituiscono parimenti unica Sezione.

La partecipazione a tre Sezioni anche miste (inediti + editi) prevede la riduzione di 1/4 del contributo totale.

Il materiale inviato non sarà restituito.

L’operato delle Giurie sarà insindacabile ed inappellabile.

 

Premi

  • somma di 300 (trecento) euro per il 1°classificato della categoria “A” di ciascuna Sezione – Editi ed Inediti;
  • presentazione delle opere vincitrici e dei relativi Autori per le Sezioni   dell’ edito;
  • riconoscimento simbolico / targa personalizzata per il 2° ed il 3° classificati della categoria “A” Inediti;
  • somma di 100 (cento) euro per il 1° classificato della categoria “B”;
  • riconoscimento simbolico per il 2° e 3°classificati della categoria “B”;
  • riconoscimento simbolico per l’Istituto scolastico eventualmente frequentato dai Vincitori dei primi tre premi della categoria “B”, in presenza di timbro con recapito completo e firma del Dirigente sulla Scheda di adesione;

 

Alloggio (1 pernottamento), in occasione del relativo evento di presentazione e premiazione, per i primi tre classificati di ogni Sezione dell’inedito e per il 1°classificato dell’edito, se residenti oltre 200 chilometri dalla sede del Premio;

  • buffet di saluto, con servizio fotografico;
  • Attestato per tutti i Concorrenti che ne facciano richiesta.

 

Alle somme di cui sopra potrà essere applicata ritenuta.

Inediti: entro il mese di ottobre 2018 gli Autori ritenuti meritevoli dei primi tre premi per Categoria/Sezione saranno debitamente informati dell’esito del concorso ed invitati alla cerimonia conclusiva, che si terrà in Mesagne, presso il Teatro Comunale, in data 2 dicembre 2018. Essi saranno tenuti a presenziare e ritirare di persona i premi loro attribuiti: se residenti in località distanti oltre un raggio di 200 km, saranno ospitati con un pernottamento a carico dell’organizzazione, che curerà anche l’aspetto turistico-culturale del soggiorno per coloro che saranno arrivati il giorno precedente; il vitto, a carico degli interessati, sarà proposto presso struttura convenzionata.

L’adesione all’invito dovrà essere formalizzata e sottoscritta entro una       settimana  dall’avvenuta comunicazione. Qualora non riscossi personalmente, i premi in  denaro potranno essere destinati, a   scalare, ai       Concorrenti successivi in  graduatoria, fermo restando l’ordine  scaturito  dalle valutazioni delle Giurie, oppure   essere destinati a  copertura spese  organizzative. I premi in ex-aequo saranno divisi fra gli interessati.

 

Editi: I primi classificati saranno informati ed invitati entro l’anno o il mese di aprile 2019, con successive presentazione e premiazione nella seconda          metà di luglio.

Alle manifestazioni di Premiazione potranno avere libero accesso, senza invito, anche gli altri partecipanti al Concorso, che comunque saranno resi      trasparentemente edotti del risultato finale all’indomani degli eventi   conclusivi.

È esclusa la possibilità di ulteriori partecipazioni per gli Autori vincitori di 1° premio nella stessa Sezione in tre edizioni anche non consecutive del “Città di Mesagne”.

Soci e relativo nucleo familiare sono esclusi dal concorso.

La partecipazione al Premio implica conoscenza ed accettazione integrali   del presente Regolamento.

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE “CITTÀ DI MESAGNE”- XVI Edizione

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE CITTÀ DI MESAGNE”

OPERE DI DI TEATRO, NARRATIVA E POESIA INEDITE

E DI SAGGISTICA, NARRATIVA E POESIA EDITE

XVI Edizione – Anno 2018

 

 

Leggi Tutto Nessun Commento

concorsi letterari,cultora,historica,il blog di eleonora marsella

Concorso letterario “Racconti liguri”

Historica edizioni  in collaborazione con il sito Cultora  indice la nuova edizione del Concorso “Racconti liguri”.


UNICA SEZIONE: NARRATIVA – Si accettano racconti a tema libero che non superino le 8 cartelle dattiloscritte (1 cart. = 30 righe di 60 battute). Sono ammesse eccezioni se gli elaborati superano di poco il limite prefisso. Ogni autore può inviare al massimo un racconto.
TESTI – I testi devono essere in lingua italiana e inediti. Possono partecipare autori italiani e stranieri. Possono partecipare testi già premiati in altri concorsi.
COME INVIARE I RACCONTI – I concorrenti devono inviare il racconto in formato word, con nome, cognome, indirizzo, numero di telefono e nome del Concorso, al seguente indirizzo mail: raccontiliguri@gmail.com
CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE – La partecipazione è gratuita e aperta a tutte le persone
residenti e/o domicialiti nella regione Liguria.
TERMINI DI INVIO – Inviare gli elaborati via mail entro e non oltre il 1 aprile 2018.
DESIGNAZIONE DEI VINCITORI – Agli autori selezionati verrà inviata una mail con il responso.
PREMI – I racconti vincitori verranno pubblicati da Historica edizioni in un libro che sarà in vendita nelle librerie toscane, sul sito di Historica, alle principali fiere della piccola e media Editoria cui parteciperà l’editore e sui principali book-stores online. Il libro uscirà in occasione della Fiera del libro di Imperia, gli autori selezionati verranno premiati in un evento durante la fiera.
DIRITTI D’AUTORE – I diritti dei racconti rimangono di proprietà dei singoli Autori.


INFORMAZIONI – Per informazioni scrivere a: raccontiliguri@gmail.com

 

ALTRI CONCORSI

Leggi Tutto Nessun Commento

blog,concorso,fantasia,giuria,letterario,penne,premi,pubblicazione,scrittori,valerio gentile

PREMIO NAZIONALE NARRATIVA “Valerio Gentile” BANDO XXI Edizione

Penna, fantasia e ispirazione: ci siamo? VAI!

Il Concorso, organizzato dal CENTRO STUDI “VALERIO GENTILE” in collaborazione con Schena Editore, è riservato a opere di narrativa inedita, in lingua italiana:

• Sezione 1: Romanzo breve o raccolta di racconti

• Sezione 2: Racconto breve

 

Chi può partecipare?

Possono partecipare autori italiani o di diversa nazionalità, che al 31/12 /2017 abbiano un’età inferiore ad anni 30.

– Il romanzo breve o la raccolta di racconti dovrà avere una lunghezza non inferiore a 60 e non superiore a 80 cartelle (da 2000 battute ciascuna, compresi spazi bianchi);
– Il racconto breve dovrà avere una lunghezza tra 5 e 10 cartelle (da 2000 battute ciascuna, compresi spazi bianchi).

Possono essere inviate più opere dello stesso autore.

Alle composizioni designate dalla Giuria saranno assegnati i seguenti premi:

Sezione 1

1° PREMIO

– Pubblicazione dell’opera nella prestigiosa

Collana Pochepagine di Schena Editore

– 20 copie del volume premiato – Diploma di merito.
– Libri di Schena Editore.

2° PREMIO

– Diploma di merito.

– Libri di Schena Editore.

3° PREMIO

– Diploma di merito.
– Libri di Schena Editore.

Sezione 2

1° PREMIO

Ai primi 12 racconti classificati, raccolti in una antologia e pubblicati nella Collana Meridiana di Schena Editore, verranno assegnati i seguenti premi:

  • n. 3 copie della pubblicazione
  • Diploma di merito
  • Libri di Schena Editore

    – La partecipazione al Concorso è completamente gratuita.

    – Le opere, in unica copia cartacea più una copia via email, e con firma autografa dell’autore, nome, cognome, fotocopia di un documento di identità, indirizzo completo, numero telefonico e sinossi (solo per la sezione 1), dovranno essere inviate entro il

    14 marzo 2018

    Copia cartacea

    – a CENTRO STUDI “VALERIO GENTILE”

    c/o Nicola Gentile
    Via F.lli Rosselli, 61 – 72015 FASANO (BR) Tel. 348/4056218

    Copia digitale

    – a premio@valeriogentile.it – a info@schenaeditore.it

    – Le composizioni inviate non saranno restituite. Quelle non pubblicate verranno raccolte in volume unico che resterà a disposizione delle biblioteca del Centro Studi Valerio Gentile”.

    – Il giudizio della giuria è insindacabile: la stessa potrà decidere, in caso di testi di dubbio valore, di non assegnare il primo premio.

    – Tutela dei dati personali: il trattamento dei dati,di cui garantiamo la massima riservatezza, ai sensi della L. 196/2003, è effettuato esclusivamente ai fini del presente concorso.

    – Diritti d’autore: la partecipazione al concorso costituisce espressa autorizzazione alla pubblicazione dell’opera da parte di Schena Editore, nonchè la cessione alla stessa Casa Editrice dei diritti di autore (relativi alla prima edizione) a titolo gratuito, a fronte delle copie omaggio ricevute all’atto della premiazione. Il rapporto tra autore ed editore sarà sancito da formale contratto di edizione.

– Dichiarazione: ogni partecipante deve obbligatoriamente inviare, pena la non accettazione dell’iscrizione, una dichiarazione sottoscritta nella quale, sotto la propria responsabilità, dichiara che:

  • l’Opera inviata è INEDITA;

che conosce il REGOLAMENTO del Concorso.

– La Giuria per i lavori partecipanti alla sezione 1, è costituita dallo scrittore Paolo Di Paolo, in rappresentanza del Centro Studi “Valerio Gentile”, un rappresentante di Schena Editore, dalla blogger e scrittrice Cristina Mosca e dal giornalista scrittore Antonio Gurrado, in rappresentanza dei vincitori del Premio “Valerio Gentile”.

– La Giuria per i lavori partecipanti alla sezione 2, sarà costituita da un gruppo di 10 studenti delle scuole secondarie superiori di Fasano, coordinati da un docente.

– La premiazione avverrà a Selva di Fasano (Br) nell’estate 2018.
– Per ulteriori informazioni e per la richiesta dei volumi che hanno vinto le edizioni precedenti rivolgersi a:

Schena Editore – Via Dell’Agricoltura, 63/65 – 72015 Fasano (BR) tel. 327.3411872

info@schenaeditore.it o SITO

 

TESTIMONIAL del Premio Nazionale di Narrativa “Valerio Gentile”

PUPI AVATI
– Regista e Scrittore –

Leggi Tutto Nessun Commento

5 febbraio 1965,5 febbraio 2018,amore,buon compleanno,confidenza,famiglia,genitori,importanza mamma,mamma,migliori amiche,sorelle

Buon Compleanno Mamma

5 Febbraio 2018. E sticazzi, direte voi, vero? E no. Oggi no.
 
Oggi è un giorno speciale. In realtà la vera specialità fu il 5 Febbraio del 1965 quando nacque mia madre, la Donatella.
 
Siamo lontane e questo è un dato di fatto, lei è a 600 km di distanza da me mentre io, attualmente, vivo a Roma.
Grazie a lei, ma andiamo per ordine.
 
Mia madre è un diamante, luccica quando sorride, è meravigliosa quando è pensierosa e osservarla, nelle sue azioni quotidiane, è un valzer di colori, umori, sensazioni sempre nuove.
 
Mia madre è un fiore, perché è bella nella sua imperfezione, è unica nella sua esistenza, è piena della vita che si circonda.
 
Mia madre è stata severa quand’era il caso d’esserlo.
Mia madre è stata generosa quando ha ritenuto opportuno lei.
Mia madre è stata educativa, sin da quando sono nata.
 
Mia madre è stata ed è DUE GENITORI IN UNO.
Sì, perché sono orfana di padre e ho cominciato a parlarne con il mondo da praticamente pochissimo e farlo, anche ad alta voce, mi fa spesso bene.
 
Mia madre è stata per me madre e padre insieme da sempre. E questo ha fatto di lei una persona eccezionale.
 
Mia madre è stata, per me, un genitore poi ha cominciato, invece, ad essere la mia migliore amica. La mia migliore amica perché lei mi conosce davvero e può decifrare perfino un mio qualsiasi respiro. La mia migliore amica perché conosce le mie paure, ne prende atto e cura insieme e mi accompagna nelle continue fasi con annessi mutamenti della mia vita.
 
Grazie Mamma per…
 
… Per avermi insegnato l’amore per i libri e la scrittura
… Per avermi insegnato a amare la natura
… Per avermi cresciuta con metodo, errori e batticuore
… Per avermi fatto studiare in Inghilterra
… Per quella volta in cui siamo state insieme in Marocco
… Per quella volta in cui m’hai mandato in Turchia, senza paura
… Per quella volta in cui ti dissi che ero stata in Syria e non t’arrabbiasti
… Per avermi messa in punizione quella volta in cui marinai (prima e ultima volta della mia vita) per tre giorni di seguito la scuola
… Per avermi insegnato il valore dei soldi
… Per avermi insegnato il sacrificio
… Per avermi cresciuta con determinazione e incoraggiamenti
… Per avermi messa in discussione quando ho rotto una relazione che tu adoravi, grazie perché ho avuto modo di spiegarti la mia persona e la mia visione della vita
… Per avermi mandata a studiare in Università a Lecce
… Per avermi mandata a studiare in Università a Roma
… Per avermi regalo un Master importantissimo e troppo costoso a San Pietro
… Per avermi mandato la macchina a Maggio 2017 a Roma
 
Grazie Mamma per avermi responsabilizzata così tanto da farmi diventare autonoma finanziariamente poco dopo i miei 24 anni e per avermi fatto ricordare, ancora una volta, il valore della vita, della società, dei sentimenti insieme.
 
Grazie Mamma per avermi donato la vita il 6 Dicembre 1992.
Grazie Mamma perché non m’hai mai fatto sentire l’assenza di un’altra figura familiare.
 
Grazie Mamma perché TU SEI LA MIA VITA.
 
***
 
Buon Compleanno, UFFICIALMENTE, per i tuoi 53 anni. Che poi, come vedete da foto, se invertite i numeri (35 anni) va assolutamente bene lo stesso. 😉
 
Mia Madre è Mia Madre.
Mia Madre è Mia Sorella.
Mia Madre è la Mia Migliore Amica.

Leggi Tutto Nessun Commento